Music Attitude

Al Bano e Romina droga e violenza accuse reciproche

Al Bano e Romina, una delle (ex) coppie d’oro della grandiosa musica leggera italiana sono nuovamente ai ferri corti, questa volta sono volate parole grosse su argomenti come droga e violenza da alcune trasmissioni televisive di Telecinco. Non si sa se ci sia davvero un altro scontro in atto tra i due ex coniugi oppure se sia la ricerca di esposizione mediatica a parlare, ma le ultime dichiarazioni che si sono rimbalzati Carrisi e la Power sono davvero degne di menzione. Lei lo ha accusato di essere un despota, una persona possessiva che prendeva la sberle ed era temuto dai figli: “Ylenia (la figlia scomparsa) aveva un rigetto totale per Al Bano, litigavano in continuazione“.


YouTube

Non si è fatta attendere la replica di Al Bano che ha sparato a zero sulla donna rea, a suo parere di aver iniziato Ylenia al consumo di droga: “Se ha detto queste cose probabilmente ha fumato qualcosa prima di venire in trasmissione. Romina ha sempre fatto uso di droga e io ho sempre cercato di farla uscire da questo mondo. Non ho mai alzato un dito nè su di lei nè sui figli, mi muoverò con le carte perchè non posso tollerare certe accuse.
E pensare che una volta cantavano “Felicità“…


YouTube

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.