Blur, Alex James parla della morte di Amy Winehouse

Blur Alex James Amy Winehouse Morta

Alex James, bassista dei Blur, ha voluto ricordare a suo modo la scomparsa di Amy Winehouse, parlando di una morte terribilmente triste e ammettendo che egli stesso sarebbe potuto morire in un modo molto simile. Sull’edizione del Sun di oggi, infatti, vengono riportate le dichiarazioni del musicista, il quale ricorda che all’apice del successo dei Blur, l’etichetta discografica della band aveva ammonito i membri del gruppo di non soffocare nel loro stesso vomito. Ma nonostante questo avvertimento, alcol e droghe continuavano a circolare in quantitativi industriali.

James ha poi aggiunto che, se la Winehouse avesse avuto una relazione con la persona giusta, forse tutto questo non sarebbe accaduto.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.