Music Attitude

Gogol Bordello Eugene Hutz denunciato dall’ex chitarrista Oren Kaplan

GogolBordello

Il leader dei Gogol Bordello Eugene Hutz è stato denunciato dall’ex chitarrista Oren Kaplan per essersi trattenuto volontariamente parte del budget del gruppo. Secondo quanto riportato dalla denuncia presentata presso la Corte Suprema di New York, Hutz sarebbe stato accusato di mancato rispetto di un contratto, rottura del rapporto di fiducia con i suoi colleghi e arricchimento indebito, avendo prelevato soldi dal conto corrente del gruppo per destinarli a società possedute interamente dal frontman per una cifra che, secondo il suo collega, ammonterebbe a circa mezzo milione di dollari.

Sull’argomento della rottura degli accordi con gli altri membri del gruppo, invece, è stato riferito che Hutz avrebbe stretto un accordo con Coca Cola senza l’avallo dei colleghi: il brano oggetto di indagine sarebbe Let’s Get Crazy, utilizzato dal colosso delle bevande per gli spot trasmessi durante gli Europei di Calcio del 2012.

La richiesta di danni inoltrata dall’ex Gogol Bordello ammonterebbe a quasi un milione di dollari. Al momento, né Eugene Hutz né il suo ufficio stampa hanno replicato sull’argomento.

I Gogol Bordello torneranno in Italia a novembre 2013 per tre concerti.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.