Music Attitude

Morborock 2013, rock emergente in Valtellina

morborock-2013-morbegno

morborock-2013-morbegno

Per il quarto anno l’open festival Morborock, che si tiene a Morbegno (Valtellina) apre una finestra sul rock indipendente italiano ed i migliori artisti locali. Organizzato da Lokazione in un luogo appropriato come la Colonia Fluviale, si svolge in due giorni, il 31 maggio e il 1 giugno e ospita quest’anno (venerdì) i milanesi Bachi da Pietra, con il loro rock’n’roll corazzato e mutante. Il quarto e recente album “Quintale” gioca con la progressione dei numeri e come gli altri spiazza e lascia storditi.
Insieme a loro, nel nutrito cartellone spiccano anche, sabato, i pisani Criminal Jokers e i bresciani Giuradei. E nuove proposte locali come Giorgie Ness, trio che fa capo alla giovane songwriter e chitarrista Giorgia d’Eraclea che è proprio di Morbegno e venerdì presenterà il suo primo EP “Noianess”. Un act interessante (con lei il batterista/tastierista Andrea De Poi e il bassista Samuele Franceschini) che con vitalità e leggerezza anche pop si muove tra rock anni 90 e testi originali in italiano, interpretati con insolito furore dalla voce di Giorgia.
Venerdì sul palco anche gli SNP, veterani della scena valtellinese molto noti anche a livello nazionale, propongono il loro thrashcore intelligente e corrosivo, come nell’ultimo album Valthellina, dedicato a vizi e virtù della provincia. Reggy Forenzi (voce, chitarra), Sergio Bianchini (batteria), Luca “Sceriffo” Berton (chitarra e voce), Pietro Rossi (basso) sono reduci dal successo dell’ultima tournée in Lettonia e pronti ad elettrizzare a dovere il pubblico del Morborock.
Sabato, dopo una cena musicale con LuLu Ja Ystävät (Finlandia) dalle 19, l’apertura sarà affidata al cantautorato poetic folk di Sbizza (Max Bevilacqua) e la Microrchestra. Poi, in rapida successione, Push Button Gently, Criminal Jokers e Giuradei.

Paolo Redaelli


Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.