Pale TV Blue Agents ristampato

Pale-tv_bn

A volte ritornano. I Pale Tv (poi più semplicemente Pale) da Parma, sono stati famosi nella Bologna new wave degli anni Ottanta con un disco, “Blue Agents”. E oggi l’album, in epoca di piena rivalutazione del vinile, è stato ristampato per la delizia di contemporanei, collezionisti e giovani curiosi. La formazione fece sensazione all’epoca perché composta da tre donne (Blue Niagara, tastiere; Whip, basso; Lady Adrenalina, batteria) ed un uomo (Alex, voce, sax), e nel 1982 di female band ce n’erano solo all’estero. Facevano musica influenzata dal Bowie della trilogia berlinese, suoni nervosi e un po’ dark, sulla scia di gruppi come Joy Division, Ultravox, Simple Minds . E proprio della band di Jim Kerr aprirono il tour italiano di “New Gold Dream” e avrebbero dovuto proseguire la tournée con loro, ma poi non se ne fece niente. Malintesi fra case discografiche, si disse allora. Nel 1984 il gruppo si scioglie.

Biografati dalla mitica Enciclopedia del Rock Italiano dell’Arcana, i Pale si conquistarono una loro nicchia nel panorama musicale di allora, insieme a gruppi come Gaznevada, Confusional Quartet, Monochrome Set che oggi sono solo nomi da ricordare, ma allora facevano di Bologna un luogo dove per la prima volta, come ha ricordato giustamente Pierfrancesco Pacoda allo showcase presentazione presso Ono Arte –  la musica che si produceva non seguiva quello che succedeva in Inghilterra e Usa, ma in qualche modo l’affiancava e, in certi casi, lo precedeva. Grazie anche all’Italian Records di Oderso Rubini, primo discografico a credere nei Pale, pure lui presente.

“Blue Agents” è la testimonianza di un periodo creativo, probabilmente irripetibile, con le sue sonorità elettroniche anticipatrici di molta musica che oggi va per la maggiore, vedi Daft Punk, Arcade Fire e compagnia. Il look adesso fa un po’ sorridere, ma è quello che al tempo era considerato cool. Passano le mode, ma la musica resta. E  risulta molto più attuale dei vestiti.

Come talvolta accade, la riedizione della Spittle Records (che include oltre alla ristampa del 33 giri anche la versione in cd con in aggiunta i brani del primo 45) sta andando forte in Germania dove i nostri sono stati inclusi  anche in una compilation, a rappresentare l’ italian wave. Dalle pieghe del tempo esce questo disco, e suona bene.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.