Riot Mark Reale ricoverato in gravi condizioni

RiotMarkReale

Mark Reale, chitarrista e fondatore dell’heavy metal band dei Riot, è stato ricoverato in gravi condizioni all’Ospedale di San Antonio, Texas, a causa di complicazioni dovute al Morbo di Crohn. In seguito alle sue condizioni di salute, c’è la possibilità che la band sia costretta ad annullare le date dei concerti americani previste nei prossimi mesi, compresa la partecipazione al festival in crociera 70,000 Tons Of Metal. Mark sta combattendo contro il Morbo di Crohn da molti anni, lavorando e suonando nonostante il dolore che tale malattia provoca e nonostante gli effetti collaterali dei trattamenti a cui si sottopone per arginare la patologia.


Questa è la dichiarazione che i Riot hanno fornito riguardo alle condizioni di Reale: “Chiediamo ai fan e agli amici della band di pregare perché il ricovero di Mark sia veloce, e di supportarci nel nostro tentativo poter organizzare i concerti per questa reunion che si stava preparando da molto tempo. Sebbene la famiglia di Mark insista sulla riservatezza in questi momenti, le vostre preghiere e i vostri auspici di guarigione lo rincuoreranno durante il suo ricovero, sino a quando non sarà in grado di tornare on stage“.


Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.