Music Attitude

Sursumcorda: il primo maggio a Livorno

Il primo maggio i SURSUMCORDA saranno in concerto a Livorno nell’ambito della 27° edizione del Trofeo dell’Accademia Navale e Città di Livorno, all’interno del Villaggio Tuttovela (nel porto Mediceo). Sul palco i SURSUMCORDA presenteranno alcuni brani tratti dal loro repertorio e dal doppio album “LA PORTA DIETRO LA CASCATA” in uscita il 17 maggio. Il concerto avrà inizio alle ore 21.30 e l’ingresso è gratuito.

Il gruppo dei SURSUMCORDA, composto da Giampiero “Nero” Sanzari (chitarra e voce), Piero Bruni (chitarra) e Francesco Saverio Gliozzi (violoncello) ai quali si aggiungono Fabio Carimati (batteria) e Emanuele “Manolo” Cedrone (percussioni), debutta con il primo disco, L’Albero dei Bradipi, nel 2004 per il quale vengono chiamati a raccolta dodici musicisti provenienti dal mondo classico, dal Jazz, dal Folk, dalla musica leggera e dalla musica etnica. Stili e generi così diversi sono uniti dalla poesia che fa da collante. Nel 2007 il disco viene ristampato e distribuito in America dalla Passion Records di Boston.

Nel 2006 viene pubblicato “In Volo”, il secondo disco e nel 2009 esce il terzo album “Musica d’argilla”.

Successivamente inizia la collaborazione con il produttore Fausto Dasé, già conosciuto per le produzioni di Giovanni Nuti e Alda Merini (“Rasoi di seta” e “Una piccola Ape Furibonda”) e degli Elisir (premio Tenco 2009) e l’Accademia del Suono, importante polo didattico e studio di registrazione e inizia a delinearsi quello che sarà il nuovo disco “La porta dietro la cascata”.

Il linguaggio del gruppo milanese (ad eccezione Giampiero Sanzari, livornese) è poetico, diretto, mai forbito, grazie al quale poesia e musica diventano un tutt’uno, dando origine allo stile sinestetico: ascoltare significa anche vedere colori, sentire odori e sapori. L’ascoltatore con la musica può immaginare e, quindi, viaggiare grazie a strumenti dalle timbriche differenti, spesso accostati in modo atipico.

Alcuni produttori e registi notano nello stile SURSUMCORDA la caratteristica di essere “fuori dallo spazio e dal tempo”, non connotabile geograficamente ma “trasversale”. Questa versatilità porta il gruppo a comporre sette colonne sonore per documentari: nel 2004 realizzano “Guercino poesia e sentimento nella pittura del 600”, un documentario sulla vita e le opere di Giovanni Francesco Barbieri realizzato per l’omonima mostra a Palazzo Reale, con interventi di Sir John Denis Mahon e Vittorio Sgarbi per la regia Andrea Brambilla. Nel 2006 “Carlo e Federico. Itinerari”, un documentario sulla vita e le opere della famiglia Borromeo realizzato per la mostra omonima al Museo Diocesano di Milano. Nel 2007 i SURSUMCORDA realizzano le musiche di “Stelline e Martinitt. La vita fragile” sulla vita e le opere riguardanti gli orfani dell’orfanotrofio del Pio Albergo Trivulzio nella Milano del lungo ʹ800 con la regia Alberto Osella e uno sulla vita di Antonio Bozzetti dal titolo “Antonio Bozzetti. Milano, la vita e il sogno” (Regia Antonio Grazioli – produzione Teatro Officina, edizione e distribuzione Medialogo, Provincia di Milano). Nel 2008 realizzano le musiche per “I Ligari. Pittori del ‘700 lombardo” sulla vita e sulle opere di Pietro Ligari e Cesare Ligari, nel 2009 “Debito di ossigeno” sulle nuove povertà, e nel 2010 “Vie di terra e di aria”, realizzato per la O.n.g. Patologi oltre frontiera  (regia  Giovanni Pitscheider – Produzione Pitschfilm).

I SURSUMCORDA hanno realizzato anche i videoclip “Via!” con la regia Fausto Caviglia, “Bambino” con la regia Fausto Caviglia e “Infinito” con la regia Giovanni Pitscheider.

www.sursumcorda.ithttp://www.myspace.com/sursumcorda1http://www.youtube.com/sursumcordagroup

http://it.wikipedia.org/wiki/Sursumcordahttp://sursumcorda.bandcamp.com/

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.