Swedish House Mafia Spiegate le ragioni dello scioglimento

swedish-house-mafia

Gli Swedish House Mafia hanno spiegato in una recente intervista al magazine Rolling Stone le ragioni alla base dell’abbandono delle attività live alla fine del 2012, notizia annunciata tramite il sito ufficiale nel mese di giugno. A parlare è Steve Angello, uno dei componenti del trio svedese, che ha giustificato la sofferta scelta basandosi su delle incertezze riguardanti il futuro artistico. “Abbiamo realizzato di essere arrivati ad un punto nel quale non sapevamo quale sarebbe stato il passo successivo. Amiamo le sfide, e non vogliamo mai ripeterci. Abbiamo realizzato che è arrivato il momento per mollare. Siamo come fratelli, siamo ancora qui, non è morto nessuno. Siamo andati oltre i nostri sogni, ma abbiamo deciso di non andare più in tour“: questo un estratto dell’intervista recentemente pubblicata.

L’ultimo concerto degli Swedish House Mafia si terrà a Stoccolma il 24 novembre, serata che chiuderà la carriera live di uno dei collettivi di musica elettronica più affermati degli ultimi anni: è stato infatti confermato dal magazine Forbes, in questi giorni, che il trio scandinavo ha guadagnato negli ultimi mesi circa 14 milioni di dollari, cifra che ha permesso loro di piazzarsi al terzo posto dei più pagati nel settore, dietro Tiësto e Skrillex.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.