RHumornero Umorismi Neri

rhumornero umorismi neri

I RHumornero sono un progetto nato 5 anni fa dalle menti del cantautore Carlo de Toni, Giacomo Macelloni (Prozac+, Super B, Sick Tamburo) e Antonio Inserillo (Tossic, Death SS), con l’ingresso successivo di Ettore Carloni (Super B) nel 2008. Con il loro primo album Umorismi Neri, uscito nel 2008, i quattro imprimono su disco quello che era già stato proposto live in varie parti d’Italia, un rock indipendente, cantato esclusivamente in italiano, dotato di una vena malinconica e cruda. I RHumornero con il loro rock semplice, essenziale, ci comunicano il malessere quotidiano, i malumori sempre presenti nella vita di ognuno di noi, al cinicità a cui tutti siamo soggetti nel bene o nel male. Così come nella vita, pure nella musica alla fine è l’essenzialità che paga e quanto è più diretto il messaggio verso l’ascoltatore riguardo quello che si vuole comunicare, quindi la scelta di proporre arrangamenti scarni, impostati solo su una formazione rock due chitarre-basso-voce-batteria è perfetta per non dover stravolgere i brani in sede live, lasciando inalterato il messaggio che la musica dei RHumornero vuole portare, senza fraintendimenti.

I testi sono agrodolci, malinconici, riflessivi, a volte un po’ banali o stupidi (il ritornello de “L’inglese” mi ha lasciato basito) e nell’insieme si mescolano con la musica in maniera sapiente, dato che comunque si parla di 4 musicisti non certo alle prime armi (e la produzione è sicuramente molto buona). Non riesco ad indicare un brano migliore o peggiore, in quanto questo tipo di rock non mi è mai piaciuto, nè dal lato musicale-strumentistico, nè a maggior ragione dal lato testi e intenzioni quindi posso assurdamente affermare che i RHumornero hanno fatto un buon lavoro e per chi realmente apprezza questo genere di rock melodico, riflessivo, tagliente: questo è un album su cui buttare sicuramente l’orecchio.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.