Music Attitude

Drake Take Care

Drake Take Care Recensione

Drake sa il fatto suo, non c’è che dire. Con “Take Care” è arrivato al secondo album e nel frattempo è cresciuto e ha imparato, più di quanto già non lo sapesse fare, a muoversi con agio in ogni tipo di atmosfera. Da quelle più rarefatte e malinconiche di “Marvin’s Room” a quelle jazzate di “We’ll Be Fine” (con Birdman), passando per quelle più poppeggianti di “Take Care” o “Make Me Proud”, rispettivamente in coppia con Rihanna e Nicki Minaj.

La via che Drake trova negli accidentati territori dell’hip hop è del tutto personale, impreziosita da suggestioni pop, elettroniche e r’n’b, e l’artista riesce a raccontare senza banalità il proprio mondo personale, sconvolto dal successo ma tutto sommato tanto simile a quello di qualunque altro, tra storie di crescita, di amicizia e di amori più o meno fortunati. Quindi? Quindi tutto bene. “Take Care” è un album prodotto ad arte, ben rifinito, privo di sbavature e Drake se la cava egregiamente. Veramente, non c’è molto altro da dire. Ascoltatevelo che fate prima…

Marco Agustoni

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.