[Flamenco/Pop] Bilingue – En El Medio De To’ (2009)

 

To’ A La Vez – En El Medio De To’ – Persi – Gritos Escritos – Fin Del Mundo – Ci Sei Anche Tu – Faiz – Ancora Un Passo – Todos Los Martes – Pa’ Reir Pa’ Llorar – Mucho Gusto – Hoy No – Pan Pa’ Hoy – Cstv

http://www.bilinguemusic.com
http://www.myspace.com/bilinguemusic

Premessa necessaria: un genere come il flamenco, musica che più popolare non si può, riesce raramente ad essere credibile se suonato da gente che autoctona non è, a meno che non sia rivisto, rimaneggiato ed interpretato con una voce personale e nuova.
Se bisogna fare musica etnica, la si faccia, ma rimanendo collegati alle proprie radici; se l’intento è invece quello di fare world music, l’ispirazione “etnica” deve necessariamente essere filtrata in maniera personale, pena la noia.

Basta una traccia di questo album per giudicarlo: prendetene una qualsiasi, che sia “Ci Sei Anche Tu”, ballad sforzatamente elettronica, o “Mucho Gusto”, appesantita da un arrangiamento di fiati terribilmente stereotipato, per capire che quello che abbiamo di fronte è un album di poco gusto. Un lavoro sicuramente dettato dall’amore per un genere e che piacerà a prescindere agli amanti di questo, ma che non impressionerà nessun altro, vuoi per l’accanimento scolastico con cui è suonato, vuoi per il suo essere piatto e incapace di coinvolgere l’ascoltatore.

Di sicuro i Bilingue suonano bene, ma “En El Medio De To’” risente, ad ogni traccia, di arrangiamenti approssimativi, testi spesso banali, e di un senso di straniamento generale causato in primis da quello che doveva essere il suo punto di forza: il cantato in due lingue. Chiaramente, i pezzi meglio riusciti sono quelli più legati alla tradizione, mentre gli strafalcioni si commettono quando si cerca di sperimentare con un approccio assolutamente troppo poco curato per risultare credibile.

I Bilingue sono la dimostrazione che dei bravi musicisti non producono per forza bella musica, per quanto tecnici, e che l’amore per la musica etnica raramente porta a creare capolavori, a meno che non si sia posseduti dalla furia sperimentatrice, o da quella della ricerca filologica.

Francesca Stella Riva

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.