Music Attitude

Kurt Vile – Smoke Ring For My Halo

Torna per il quarto disco lo statunitense Kurt Vile, cercando di trasformare in pop le sue vibrazioni indie. “Smoke Ring For My Halo” è senza alcun dubbio il suo disco più pulito, come produzione, ma non leccato: è una maturazione, non una commercializzazione. Profonde sono le sue radici nel cantautorato americano (Tom Petty e Lou Reed su tutti), anche se, più delle storie, quello che interessa a Kurt è il pezzo in sé.

Prima chitarrista che cantante, la sua voce è gradevole ma un po’ monotona: ha margine di miglioramento ma siamo un passo avanti rispetto ai mormorii del passato…nel mentre, meglio sentirlo pizzicare la sei corde (“Runner Ups”, “Peeping Tomboy”). Il disco è vario e scorre bene, tra musica da viaggio (“Jesus Fever”), romantico pop (“In My Baby’s Arms”) e pure qualche sonorità come i vecchi Stones (“Puppet To The Man”). Non per i fans dell’elettricità, piuttosto per chi cerca una chitarra calda e atmosfera.

Marco Brambilla

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.