Music Attitude

[Pop] Spandau Ballet – Once More (2009)

 

 

Once More – To Cut A Long Story Short – Gold – True – Chant n°1 – I’ll Fly For You – Only When You Leave – Through The Barricades – She Loved Like Diamond – Communication – Lifeline – With The Pride – Love Is All

http://www.spandauballet.com/

http://www.universalmusic.it/

Ritorno sulle scene per una delle band più acclamate degli anni ’80: gli inglesi Spandau Ballet. Per un gruppo che in vent’anni di assenza dalle scene è riuscito a pubblicare più raccolte che dischi originali, cosa poteva rilanciare questa reunion? Un disco nuovo? Operazione commercialmente rischiosa. Un disco dal vivo? No, quello sicuramente uscirà dopo il tour. Per ora la band si limita ad una raccolta dei propri successi, tutti risuonati per l’occasione, più un paio di inediti.

Questo restyling è pero quantomeno discutibile. Certo, i pezzi suonano più freschi degli originali (‘Chant n°1’ è diventata quasi un funkettone), la voce di Tony Hadley è sempre riconoscibile, così come l’amato sassofono di Steve Norman, ma questo nuovo sound li fa sembrare una boyband. Piazzando una chitarrina acustica in ogni canzone e togliendo praticamente tutti i sintetizzatori se ne è andata anche la magia delle sonorità anni ’80. Certi pezzi non sono cambiati, come ‘Through The Barricades’ e ‘True’, senza ottenere alcun valore aggiunto, mentre altri hanno lacune ben più grosse. ‘Gold’ perde molta della frenesia originale, in ‘I’ll Fly For You’ Hadley non ha un briciolo dell’energia di una volta, per non parlare poi di una ‘To Cut A Long Story Short’ totalmente diversa dal successo new romantic che li aveva lanciati.
Gli inediti ‘Once More’ e ‘Love Is All’ sono in linea col nuovo sound da boyband e rimangono (soprattutto l’opener) buoni brani pop. Un’operazione commerciale tanto dovuta quanto riuscita male.

Marco Brambilla

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.