The Game – The R.E.D. Album

the game the red album recensione

Per il suo quarto album l’ex membro della G-Unit The Game decide di andare sul sicuro e arruola tonnellate di produttori e invita tonnellate di special guest, il che costituisce sia il pregio che il difetto principale del disco. “The R.E.D. Album” è infatti pieno di virtuosismi sia a livello di beat che di rime – e non poteva essere altrimenti, con un elenco di producer che va da Dj Khalil a Pharrell Williams e una serie di featuring che comprende Dr.Dre, Drake, Snoop Dogg, Lil Wayne e tanti altri – e sforna alcuni episodi notevoli, come “Drug Test” o “Martians vs. Goblins”.

Tuttavia, questa sovrabbondanza di effetti speciali porta a interrogarsi su quale sarebbe lo spessore del disco e di The Game stesso se non si fosse già fatto un nome e non potesse permettersi di chiamare in aiuto pressoché qualunque pezzo grosso dell’hip hop americano. A lungo andare, l’impressione è vagamente spersonalizzante e sembra quasi di ascoltare una compilation più che un vero e proprio album. Album che peraltro dura qualche traccia in più del dovuto e finisce per stancare. Un buon approccio a questo punto potrebbe essere l’ascolto “a spezzatino” dei singoli brani del disco.

Marco Agustoni

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.