[Death Metal] Job For A Cowboy – Genesis (2007)


Bearing The Serpents Lamb – Reduced To Mere Filth – Altered From Catechization – Upheaval – Embedded – Strings Of Hypocrisy – Martyrdoom Unsealed – Blasphemy – The Divine Falsehood – Coalescing Prophecy

http://www.myspace.com/jobforacowboy
http://www.jfacmetal.com/
http://www.metalblade.com

I giovanissimi dell’Arizona arrivano al debut su disco. Mezz’ora scarsa di assalto frontale, death legato alla classica scuola americana, con poche tracce di quel -core che caratterizzava le prime esibizioni della band, rintracciabili nell’ep “Doom” del 2005.
Inutile dire che siamo di fronte a un prodotto annichilente per essere un album d’esordio, quanti possono permettersi Andy Sneap dietro la consolle per un battesimo death di questo livello? Growl impietosi, riffs grassi e una batteria triggerata secondo gli stilemi che conosciamo. Risultato? Una sequela di legnate ben assestate, che non contemplano solo il blast beat come strumento di coercizione primario (cfr. ritornello e atmosfera di “The Divine Falsehood”). Un buon connubio di tecnica e struttura dei pezzi, insomma un bel modo per farsi conoscere ad ampie latitudini e un nome da tenere d’occhio per il futuro. Bravi.

P.N.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.