[Industrial/EBM] Die Krupps – Volle Kraft …

 

[Industrial/EBM] Die Krupps – Volle Kraft Null Acht (2009)

Volle Kraft Voraus (Spetsnaz remix) – Das Ende Der Träume (Funker Vogt Remix) – Wahre Arbeit, Wahrer Lohn (KMFDM Remix) – Lärm Macht Spass (Stormtrooper Remix) – Für Einen Augenblick (Inertia Remix) – Tod & Teufel (The Horrorist Remix) – Volle Kraft Null Acht (Heckmann Remix) – 2 Herzen, 1 Rhythmus (Stormtrooper Remix) – Du Lebst Nur Einmal (Modulate Remix) – Neue Helden (Girls Under Glass Remix) – Goldfinger (Leaetherstrip Remix) – Das Ende Der Träume (Project Pitchfork Remix)

http://www.die-krupps.de
http://www.spv.de

Nuovo disco di remix per i Die Krupps, band cardine della scena elettronico/industriale tedesca, ultimamente molto avara riguardo a nuove composizioni: è datato 1997, infatti, “Paradise Now”, ultimo disco in studio di materiale inedito. Così i Nostri preferiscono affidarsi alle ristampe ed ai remix.

Forse è meglio così; evidentemente le idee latitano, e allora Engler e compagni hanno deciso di soffermarsi a rimirare la loro carriera. Che non è stata affatto marginale o ininfluente, anzi è stata spesso illuminata da dischi seminali per l’evoluzione di un certo suono sintetico. L’esordio del 1981, “Stahlwerksinfonie”, è caratterizzato da un cupo clangore industriale che guarda agli Einsturzende Neubauten ed ai primi Kraftwerk; l’anno successivo avviene una netta virata stilistica, con “Volle Kraft Voraus”, che getta le basi per la futura EBM e per molta musica dance ed elettronica. Passano parecchi anni di semisilenzio, e nel 1992 esce “I”, altra mutazione, questa volta all’insegna dell’industrial – metal. Proprio l’anno scorso sono stati ristampati questi ultimi due album, e il qui presente “Volle Kraft Null Acht” altro non è che la versione di “Volle Kraft Voraus” remixata integralmente.

In verità i remix sono piuttosto fedeli alle canzoni originali, non aggiungendo né togliendo molto a quanto fatto dai Die Krupps stessi nel 1982. Alcuni sono comunque interessanti, sia per il nome chiamato in causa sia per il risultato stesso. Tra i remix più riusciti possono esser annoverati quelli di Funker Vogt e Project Pitchfrok, che si cimentano con lo stesso brano: i primi riescono anche a citare “The Model” dei Kraftwerk, in una danza robotica lenta e raffinata. Buoni anche quelli di KMFDM, The Horrorist, Leaetherstrip e Girls Under Glass, mentre piatti e banali sono quelli di Modulate, Spetsnaz e Inertia. Discorso diverso si può fare per Stormtrooper, il musicista che più si discosta dagli originali: il suo remix di “Lärm Macht Spass” è un miscuglio di Aphex Twin, drum’n’bass e hardcore – techno che spicca su tutti gli altri in quanto a tamarraggine.

Un dischetto che può risultare gradevole, ma che probabilmente verrà dimenticato in un giro di lettore. Certo, sempre meglio riattualizzare ottimi pezzi del passato piuttosto che comporne altri scialbi e scontati, ma “Volle Kraft Null Acht” rimane un’uscita piuttosto trascurabile.

Stefano Masnaghetti

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.