Music Attitude

[Metal] Primal Fear – New Religion (2007)


Sign Of Fear – Face The Emptiness – Everytime It Rains – New Religion – Fighting The Darkness – Blood On Your Hands – Curse Of Sharon – Too Much Time – Psycho – World On Fire – The Man (That I Don’t Know)

http://www.primalfear.de/
http://www.frontiers.it/

“Seven Seals” aveva messo in mostra un gruppo che stava lentamente staccandosi dalla classica definizione di power teutonico, per diventare una band heavy a tutto tondo. In “New Religion” la potenza, l’impatto e la percentuale di cliché classici la fanno da padrone, per un nuovo disco che potrebbe segnare una nuova era per i Primal Fear del simpaticissimo (e grossissimo) Ralf Scheepers.

Le orchestrazioni, la produzione, il tono delle chitarre, i tempi che si abbassano qua e là (solo “Too Much Time” è la classica volata power presente nella tracklist), il duetto con Simone Simmons (vocalist degli Epica)…insomma tutte mosse che difficilmente ci saremmo aspettati da quelli che da sempre sono i ‘cloni’ dei Priest. Poi intendiamoci, a noi non dispiaceva sentire “Angel In Black” con l’intro e il riffing rubato a “Painkiller”, ma troviamo che ora i PF siano finalmente diventati una buona band con un’identità definita, senza dover per forza essere paragonati a qualcuno (nonostante Scheepers sia sempre copia di Halford in “Sign Of Fear” e titletrack tanto per citarne un paio). E questo è un successo enorme per il combo, che dopo anni di gavetta è finalmente arrivato a un livello superiore, confermandosi dopo il precedente lavoro.
Dischetto grintoso e sufficientemente vario, nessun miracolo, un paio di passaggi easy listening e tantissima sostanza. Pollice su.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.