[Metalcore] Walls Of Jericho – The American …

[Metalcore] Walls Of Jericho – The American Dream (2008)

The New Ministry – II The Prey – The American Dream – Feeding Frenzy – I The Hunter – Famous Last Words – A Long Walk Home – III Shock Of The Century – Discovery Of Jones – Standing On Paper Stilts – Night Of A Thousand Torches – The Slaughter Begins

http://www.wallsofjericho.tv
http://www.trustkill.com

Con questa nuova uscita il quintetto capitanato da Candace Kucsulain dà definitivamente prova di essere uno dei gruppi più interessanti del panorama: se già col precedente “With Devils Amongst Us” si era raggiunto un buon equilibrio tra sonorità hard/metalcore e quelle più classiche di stampo thrash, qui i brani subiscono una evidente “iniezione” di riff alla Slayer (si veda l’emblematica “II The Prey”) che va a consolidare il sound caratteristico della band e porta, in definitiva, ulteriore pesantezza.
Possiamo già immaginare il macello che alcuni brani porteranno una volta eseguiti in sede live: solo per fare qualche esempio (perché di pezzi schiacciasassi ce ne sarebbero in abbondanza) oltre alla già citata “II The Prey”, la stessa titletrack così come “I The Hunter” e la hardcoreggiante (le radici non vengono dimenticate) “Famous Last Words” promettono di arricchire degnamente le future setlist.

Insomma, il quarto lavoro del combo di Detroit è un album veloce, cattivo e pestato: nessuna canzone dà l’impressione di essere un filler e, complice il ritmo mantenuto sempre alto e la breve durata dei brani (3 minuti in media, come da tradizione), ci si renderà conto di essere già giunti alla fine dell’ascolto quando si sentiranno i primi accordi acustici della ballad “The Slaughter Begins”, ennesima dimostrazione delle poliedriche capacità canore di Candace, la quale conferma ancora una volta di non avere nulla da invidiare a voci maschili ben più famose dell’ambiente, sia per le parti urlate che per quelle più gentili. Se cercate un album intenso e senza troppi fronzoli per scaricare lo stress accumulato durante la giornata “The American Dream” fa al caso vostro.

Nicolò Barovier

Walls Of Jericho – Redemption EP (2008)

Ember Drive – My Last Stand – No Saving Me – House Of The Rising Sun – Addicted

Sfugge il senso di questo inusuale Ep contenente cinque pezzi inediti e non del quintetto di Detroit. Chiariamo subito una cosa per i fan: tutti i brani sono completamente acustici o quasi, in netto contrasto con quanto prodotto in genere dalla band, ma non è certo questo aspetto che pregiudica il giudizio finale. L’ascolto infatti è piacevolissimo (l’ideale per staccare ogni tanto da musica più pestata), le canzoni sono ben eseguite (sentire Candace Kucsulain duettare con Corey Taylor non ha prezzo) e “ House Of The Rising Sun” è una scelta molto azzeccata e soprattutto non banale: quanti gruppi metal coverizzano gli Animals?
Ciò che lascia perplessi è l’effettivo mercato che un prodotto del genere può avere: pochi brani, di cui solo tre veramente inediti (“No Saving Me” infatti è un ripescaggio dal precedente “With Devils Amongst Us”): chi vorrà spendere soldi per acquistare “Redemption” quando sugli scaffali è già presente la quarta release vera e propria del combo, “The American Dream”? Tanto valeva unire i due lavori in uno solo, valorizzando così entrambi.

Nicolò Barovier

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.