[Modern Metal] Bullet For My Valentine – Scream Aim Fire (2008)


Scream Aim Fire – Eye Of The Storm – Hearts Burst Into Fire – Waking The Demon – Disappear – Deliver Us From Evil – Take It Out On Me – Say Goodnight – End Of The Days – Last To Know – Forever And Always

http://www.bulletformyvalentine1.com
http://www.gunrecords.de/

Credo che pochi s’aspettassero un disco del genere. Si era già pronti a bollare come ennesimo bluff emo-core i Bullet, che avrebbero confezionato un sequel al fortunato “The Poison” ruffiano, facile e banale.
E questi c’hanno fregato.
Seguendo grosso modo la strada intrapresa da Trivium o Avenged Sevenfold, i BFMV pubblicano un album che ha riffs, assoli, ritmi alti e pezzi coinvolgenti. Inutile tenere a tutti i costi le orecchie tappate, i Nostri si inseriscono tra le nuove leve con prepotenza, puntando sui clichè che hanno fatto grande questo genere con l’impatto delle prime due tracks, con “Waking The Demon”, “Disappear” e “End Of Days”. Sia chiaro, di falle ce ne sono: gli echi emo si notano, loro ci cascano pesantemente con “Hearts Burst Into Fire” e con la conclusiva ridicola “Forever And Always”; in alcuni chorus c’è ancora troppo zucchero e le clean vocals sono leggerine e poco decise, ma nel complesso il lavoro è godibile. Sono abbastanza giovani, hanno già condiviso il palco con Maiden e Metallica e vanno forte anche su Mtv. Se fossero già perfetti sarebbero troppo prematuri. Intanto “Scream Aim Fire” si becca la sua sufficienza piena, vedremo cosa combineranno in futuro questi gallesi in rampa di lancio.

P.L.

 

 

Posers? Emo-kids ipervitaminizzati? Tutto quello che volete, ignorarli o sminuirli però sarebbe stupido. D’altra parte anche noi siamo passati per l’happy metal e il power scandinavo…o no?
I Bullet For My Valentine se la giocano a viso aperto, pubblicando un album di  heavy metal moderno, con strizzate d’occhio pesanti ai chorus melodici tipici dell’emocore. Meno giovani dei colleghi Trivium, il singer Matthew Tuck è del 1980, i Nostri hanno un approccio vocale meno deciso della band di Heafy e soci, tranne quando decidono di andare di growl. Qualche imbarazzante giro a vuoto lo si nota in “Hearts Burst Into Fire”, “Deliver Us From Evil” e nella traccia conclusiva; tuttavia i riff, qualche solo e la velocità di alcuni momenti (opener e “Last To Know” specialmente) convincono e sorprendono.
In definitiva “Scream Aim Fire” è una gradita sorpresa, al quartetto gallese ora il compito di confermare nei prossimi anni, e soprattutto sul palco, il potenziale messo in mostra con questo nuovo interessante disco.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.