Music Attitude

[Prog Metal] Pain Of Salvation – Scarsick (2007)


Scarsick – Spitfall – Cribcaged – America – Disco Queen – Kingdom Of Loss – Mrs. Modern Mother Mary – Idiocracy – Flame To The Moth – Enter Rain

http://www.painofsalvation.com
http://www.insideout.de/

Il disco è spiazzante, la prima impressione è che i ragazzi di Eskilstuna abbiano voluto giocare a fare i metallari, recuperando il suono più robusto degli esordi. Dopo il primo ascolto, siamo insoddisfatti, il disco suona quasi bambinesco, superficiale, prevedibile. La realtà è che non ci abbiamo capito un tubo e questo è via via più evidente man mano che gli ascolti aumentano; spuntano così dettagli, che poi si rivelano pura sostanza. Il disco è bello, intrigante, ricco e con infiniti particolari da scoprire.

‘Scarsick’ è diviso in due parti, inizia incalzante, arrabbiato e prosegue roccioso e quadrato con un alternanza tra parti rappate e melodiche nella monumentale ‘Spitfall’. Dopodiché è tempo della triade ‘Cribcaged’ (splendida ballata in crescendo con un testo estremamente carico), ‘America’ (divertissement a ritmo di country e con una feroce linea guida di banjo) e ‘Disco Queen’ (tra disco music, psichedelia e orrore) che da sola vale l’acquisto dell’intero album.

A questo punto, con ‘Kingdom Of Loss’ si entra in un altro mondo, oseremmo dire più etereo, più incorporeo, più impalpabile, più obliquo, sicuramente meno definibile ma allo stesso tempo strutturato e complesso. Il viaggio prosegue con una ‘Mrs. Modern Mother Mary’ con le sue reminiscenze del Townsend più intimista. Le tinte sono sempre più scure, plumbee, i ritmi rallentano, le melodie si dilatano ancora di più e si fanno più malate per quel viaggio doloroso che è ‘Idiocracy’. ‘Flame To The Moth’ è forse il brano più regolare, ben cadenzato e con una splendida e sofferta linea vocale che ci guida verso la fine con ‘Enter Rain’ brano dall’atmosfera cupa e triste, spaccato dalle distorsioni del refrain e dal finale sospeso.

I Pain Of Salvation sono riusciti ad essere nuovamente all’altezza del loro nome, con un disco che, per una volta riesce a coniugare bene una certa accessibilità con la complessità musicale e di tematiche che da sempre contraddistingue la proposta dei nostri.

S.D.N.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.