[Thrash Metal] Kreator – Hordes Of Chaos (2009)

 

Hordes Of Chaos (A Necrologue For The Elite) – Warcurse – Escalation – Amok Run – Destroy What Destroys You – Radical Resistance – Absolute Misanthropy – To The Afterborn – Corpses Of Liberty – Demon Prince

http://www.kreator-terrorzone.de
http://www.spv.de

Terza release del nuovo millennio per i tedeschi Kreator: così come è stato per “Enemy Of God”  esattamente quattro anni fa, anche questo “Hordes Of Chaos” si mantiene sulla rotta (re)impostata nel 2001 con “Violent Revolution”: minime o quasi nulle le novità quindi.
Si parte subito forte, fortissimo, con le prime tracce che mettono subito in chiaro quanto tre decadi passate a suonare thrash facciano la differenza tra chi scopiazza il genere modernizzandolo e chi lo ha vissuto sulla propria pelle dagli esordi: la titletrack si candida come pezzo di apertura in sede live e la velocissima “Warcurse” incita all’headbanging dall’inizio alla fine. “Amok Run” sembra smorzare i toni, ma è solo una finta: dopo appena un minuto si accelera nuovamente, da lì in poi è un alternarsi di riff tiratissimi e cavalcate che mantengono alto il ritmo fino in fondo; spiccano nella seconda metà del platter “To The Afterborn” con i suoi cambi di tempo e di timbro, e la conclusiva “Demon Prince”.
Nonostante la voce di Petrozza si sia fatta sempre meno potente in questi ultimi anni (da “Endorama” in poi la perdita qualitativa è evidentissima), è sempre un piacere sentirlo urlare dietro al microfono, a cantare di odio e violenza, ripetendo a volte ossessivamente la stessa frase, quasi fosse un mantra diabolico.

Così come è successo a molte altre band storiche che da tempo hanno fissato le loro sonorità, anche la creatura di Mille non fa eccezione: se adorate questo genere e, più nello specifico, avete accolto positivamente le release dei tedeschi da due album a questa parte, “Hordes Of Chaos” non potrà che lasciarvi pienamente soddisfatti.

Nicolò Barovier

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.