[Thrash/Black Metal] Hellhammer – Demon Entrails (2008)


[CD1] Intro – Messiah – The Third of the Storms (Evoked Damnation) – Buried and Forgotten – Maniac (re-recorded version) – Eurynomos – Triumph of Death (re-recorded version) – Revelations of Doom – Reaper (re-recorded version) – Satanic Rites – Crucifixion (re-recorded version) – Outro
[CD2] Crucifixion – Maniac – (Execution) When Hell’s Near – Decapitator – Blood Insanity – Power of Satan – Reaper – Death Fiend – Triumph of Death – Metallic Storm – Ready for Slaughter – Dark Warriors – Hammerhead – Angel of Destruction – Bloody Pussies – Chainsaw – Sweet Torment

http://www.hellhammer.org/
http://www.demonentrails.com/
http://www.centurymedia.com/

Prima ancora delle chiese bruciate, dei fanatismi per l’occulto e per i sacrifici animaleschi onstage, c’erano loro.
Insieme ai Venom, che “Black Metal” lo incisero nell’82, gli Hellhammer (antenati di un altro gruppino ‘da nulla’ per il filone black come i Celtic Frost…) furono degli eccezionali precursori, anzi sono stati veramente i primi a suonare e a impersonificare il black metal quando ancora non si sapeva cosa diavolo sarebbe stato o diventato, coi suoi tempi a volte schizzati e veloci, a volte lenti, sulfurei e tremendamente opprimenti.

Inutile starvi a spiegare cosa c’è qua dentro nel dettaglio, vi basti sapere che in “Demon Entrails” si trovano i tre demo che anticiparono le uscite ufficiali della band; il primo cd ha una qualità audio leggermente migliore, grazie a qualche ritocchino recente a opera di Thomas G. Warrior leader della band, il secondo invece è una merda marcia e inascoltabile, esattamente ciò che manderà in visibilio i ‘giovani’ Mayhem, Burzum, Darkthrone e compari della Scandinavia qualche anno dopo, testimonianza eccezionale di cosa voleva dire suonare estremi nei primi anni ottanta.

Imperdibile per i nostalgici, favoloso per gli appassionati del Metallo che fu, da evitare per chi crede che l’extreme metal l’abbiano creato i Children Of Bodom.
UH!

P.N.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.