Music Attitude

Unexpect – Fables Of The Sleepless Empire

Unexpect Fables Of The Sleepless Empire

Dare un seguito a “In A Flesh Aquarium” (2006) non era un compito facile, soprattutto non era affatto facile restare fedeli a una proposta di quel tipo, mostrando comunque una progressione.

Gli Unexpect suonano metallo d’avanguardia. Potete pensare ai Solefald, agli Arcturus, agli Atrox, ai Gonin-Ish, poi però dovrete mischiarli. E aggiungere anche un po’ di tutto. E spesso tutto insieme. Il vezzo di questi giovani canadesi è infatti quello di condensare interi album (e in alcuni casi intere discografie) in un brano. E ripetere il gioco per tutti i brani del disco. Eclettici sicuramente, imprevedibili parecchio, affascinanti senza dubbio, difficili da assimilare e da seguire anche. Insomma, un gruppo ostico ma non quanto ci si potrebbe aspettare da una band che ti spara un brano da 7 minuti con stacchi di violino folk, piano, sfuriate black, intrecci progressivi, stimoli elettronici, spunti da teatro degli orchetti, brevi orchestrazioni e geometrie spesso imperscrutabili.

C’è un difetto in “Fables Of The Sleepless Empire“? Probabilmente è lo stesso di “In A Flash Aquarium”: l’incapacità di porsi limiti, porta i Nostri ad usare spesso troppe note, a mettere troppa carne al fuoco e questo ovviamente si ripercuote sull’ascolto nel suo complesso. Va anche sottolineato come, su questo nuovo lavoro, si cerchi un po’ di restare nei ranghi, questo sforzo è più spesso una sensazione che un’evidenza, ma va dato atto agli Unexpect di aver individuato il loro punto debole. In fondo anche cercare la variazione sempre e comunque può portare all’appiattimento e alla noia, vedremo cosa ci riserva il futuro, per ora godiamoci il ricco presente.

Stefano Di Noi

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.