Drive By Truckers – Go Go Boots

E’ sempre curioso osservare generi musicali particolarmente legati alla loro terra d’origine attecchire e trovare seguito anche in luoghi diametralmente opposti. E’ il caso del country e tutti i suoi derivati: come fa a piacerti se l’Alabama non sai neanche puntarla sulla cartina? I Drive By Truckers hanno la risposta: l’immaginario.

La prolifica band di Patterson Hood (una dozzina di dischi in poco più di 10 anni) è forse la più grande band ‘giovane’ di country e southern (ma country vero eh? no Hanna Montana o i Kings Of Leon che cercano il singolazzo per la radio). Uno dei loro punti di forza, al di là delle doti musicali, è la capacità di creare immagini vivide e coinvolgenti. Loro ti prendono e ti portano lì, sulla scena del crimine. Poche band riescono a creare storie così vivide, personaggi così realistici. Eccoci proiettati nel profondo sud degli Stati Uniti, e non certo a cantare sweet home alabama all day long. Piuttosto ad osservare il tessuto sociale, le tragedie della vita di tutti i giorni, in una sorta di noir sudista. Ecco materializzarsi il figlio del predicatore, con un lavoro al benzinaio e una fidanzata teenager incinta, poi la moglie uccisa dal marito violento, poi il veterano, l’ex-poliziotto…

Go-Go Boots” nasce dalle stesse registrazioni del precedente “The Big To Do” (2010): ne condivide il sound ma ha una collezione di canzoni decisamente più rilassata. Anche nella loro discografia, questo ultimo disco si posiziona tra i più tranquilli: più spazio a chitarre acustiche e melodia, niente brani scassoni redneck, poco risalto al trio di chitarre alla Lynyrd Skynyrd (svettano solo nella conclusiva “Mercy Buckets”), più feeling alla Crosby Stills & Nash. L’album, anche se un po’ lungo, rimane sempre vario e interessante: ci sono le dolci “Dancin’ Ricky” e “Where’s Eddie” cantate dalla bassista Shonna, “Assholes” che potrebbe uscire da un Keith Richards d’annata, la springsteeniana “Everybody Needs Love” (uno dei pezzi migliori), l’atmosfera di “Used To Be A Cop”. Non sarà il loro disco migliore ma ha classe sconfinata e diverse gemme.

Marco Brambilla

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.