[Indie Folk/Hip Hop] Cocorosie – Grey Oceans (2010)


http://www.cocorosieland.com/
http://www.subpop.com/

Dopo qualche album non esattamente adulato dalla critica (vedi “Noah´s Ark” e “The Adventures of Ghosthorse and Stillborn”) e vari cambi di rotta artistica, le sorelle Casady danno sfoggio di tutto il loro eclettismo nel nuovo album “Grey Oceans”, manifesto delle novizie aspirazioni del gruppo.

La classica miscela folk-hip hop cocorosiana viene questa volta immersa in una scenografia dalle influenze global (ammirabili gli interludi arabeggianti di “Smokey Taboo” e le sonorità nordiche, un pò’ alla Royksopp, dell´apertura “Trinity´s Crying”) che si divertono a intridere di pruriti mistici la linea melodica dell´album. Pruriti che danno vita ad atmosfere spiritualeggianti che si rincorrono per tutta la durata dell´album, in un incessante alternanza di scorci esoterici (Gallows) e litanie ultraterrene (“Undertaken”, “Grey Oceans”).

Con “The Moon Asked the Crow” e “Lemonade” i momenti migliori dell´album: hip hop rarefatto impregnato di suggestioni electro per la prima, azzardato miscuglio di fiati, sintetizzatori e coretti anni ’50 per la seconda. Coraggiosi poi l´accenno drum´n´bass di “Hopscotch” e la digressione techno di “Fairy Paradise”, che creano brevi varchi di contemporaneità in un album che sembra cristallizzarsi su melodie a volte forzatamente troppo contemplative e retrò.

Ed è proprio questa la magagna del disco, ossia il perdersi troppo in suoni, echi e fronzoli new age che vanno ad appesantire la cornice sonora dell´album e a far sorgere il dubbio che si voglia distogliere l´attenzione da un contenuto che in effetti non brilla per originalità.

Valentina Lonati

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.