Music Attitude

[Indie Rock/Lo Fi] Quasi – American Gong (2010)


www.theequasi.com
www.myspace.com/theequasi

I Quasi sono una realtà da quasi un decennio e dieci album, nonostante da noi il loro nome suoni sconosciuto ai più. Hanno sempre presentato al pubblico un godibile mix di garage e rock’n’roll declinati nel lo-fi, qualcosa che ricordava allo stesso i Pavement e i Pixies, ma con una forza improvvisativa che nessuno di questi aveva mai avuto che sfociava in jam da Sonic Youth meno tecnici e più casinisti.
In questo ultimo album, “American Gong”, compare una nuova presenza oltre al duo storico Coomer/Weiss (la Weiss delle Sleater-Kinney e dei Jicks di Stephen Malkmus, per la cronaca): Joanna Bolme, bassista sempre dei Jicks, che da un contributo forte nell’apertura “Repulsion” e in “Little White Horse”.

Nello spazio di queste dieci tracce c’è un po’ tutta l’enciclopedia dell’indie anni novanta, recitata a braccio da chi quell’epopea l’ha vissuta e ha imparato bene la lezione. C’è l’onestà di chi queste cose le fa da molto tempo e con il cuore, l’esperienza di persone che hanno suonato e collaborato con molti dei nomi grossi di quegli anni, vedi i Built To Spill, Ted Leo And The Pharmacists e le Sleater-Kinney stesse. Se è impossibile non sentire gli Yo La Tengo in un pezzo come “Rockabilly Party”, è altrettanto impossibile non riconoscere originalità alla spudoratamente sbilenca “Little White Horse”, vetta dell’album, o dare valore alle jam che spuntano qua e là in tutto l’album, e che dal vivo sono ancora più numerose. Ne viene fuori l’idea di un disco fuori dal tempo ma attuale, in questo periodo di revival e reunion inaspettate di vecchie glorie, qualcosa che molte band di giovincelli darebbero un braccio per ascoltare.

Francesca Stella Riva

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.