Peawees Leave It Behind

La band di La Spezia è attiva dal 1995, ha quattro dischi alle spalle e centinaia di concerti tra Italia, Europa e Stati Uniti. Insomma sono dei veterani della scena garage-punk italiana. Fare rock’n’roll da sempre vuol dire bruciare presto la prima vera linfa. Ma i Peawees sono probabilmente un’eccezione. Dopo aver incendiato nei primi anni, con grande maestria, molti palchi, dimostrano ora di aver passato il millennio con grande intelligenza e di essere una bella sorpresa anche 15 anni dopo.

Il nuovo disco, “Leave It Behind“, presenta undici pezzi, con una maturità da pollice su. Non c’è solo pura andrenalina che scorre nelle loro vene nonostante l’impietoso passare del tempo. C’è anche una buona scrittura, una serie di brani che non fanno calare la tensione, lasciando scorrere nelle orecchie dell’ascoltatore una fluidità che neanche Brehme ai bei tempi. Il loro merito è quello di aver confezionato un disco che sa mischiare bene l’attitudine vintage (r&b-soul) con il loro classico sound punk-rock’n’roll.

Luca Freddi

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.