Smith Westerns – Dye It Blonde

A volte, poterli ucciderli sul nascere…Forse siamo ancora in tempo. Forse è troppo tardi.

Quattro ragazzini di Chicago (media sui 20 anni) arrivano già al secondo disco, pescando a mani basse dal brit rock e cercando di fare impazzire le ragazzine con una voce filtrata sognante che più irritante non si può. Senza ispirazione, con una carrellata del peggio che indie e garage possono offrire…il tutto mescolato in una produzione pop super-easy. Forse, vista la loro giovane età, gli Smith Westerns sono dei geni del male: come il bimbo che fa la marachella e la scampa grazie agli occhioni dolci, i nostri nascondono dietro ciuffoni beat e beata innocenza un piano per diventare i prossimi rubacuori scalaclassifica. Ma in fondo, anche Paul McCartney si annoierebbe a sentire la loro formula moltiplicata e stra-abusata in ogni singolo pezzo: l’assolino melodico, la voce monotona, i na na na…

Concentrarsi attraverso il marasma sonoro per cercare di cogliere quello che cantano non migliora le cose: i testi mielosi vanno di pari passo con la musica e pretendono di avere una sorta di ’umorismo’ abbastanza desolante (dovrebbero nascondere genialità “Imagine pt.3” e “All Die Young”?). I Panic At The Disco a confronto sono i nuovi Beatles.

Marco Brambilla

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.