Music Attitude

Blood Stain Child – Epsilon

blood stain child epsilon recensione

I Blood Stain Child pare abbiano trovato la quadratura del cerchio: assunti un nuovo batterista, Dani, e la greca Sophia come nuova cantante, i nostri prendono la proposta del precedente “Mozaiq” e la imbottiscono di elettronica in quantità industriale. Il risultato è “Epsilon“, che è la perfetta fusione tra la proposta degli ultimi In Flames, i ritornelli dei Lacuna Coil e i beat trance che sembrano usciti da una discoteca del Nord Europa. Non è però un disco di facile assimilazione: la carne al fuoco è tanta e alcune trovate, al primo ascolto, potrebbero far storcere il naso ai più. Superato questo scoglio, è impossibile non affascinarsi al sound della band asiatica, che ha le carte in regola per diventare un vero e proprio next big thing nel panorama metal mainstream.

Nicola Lucchetta

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.