Disturbed The Lost Children

Qualora sentiate la necessità irrefrenabile di possedere tutte le composizioni dei Disturbed (b-sides, inediti, cover e quant’altro) “The Lost Children” fa al caso vostro. Certo, si potrebbe azzardare che questa potrebbe essere effettivamente la miglior release successiva ai primi tre grandiosi dischi da studio, considerando che Indestructible e Asylum sono sì sufficienti ma bene o male la stessa solfa di sempre. Motivazione di quanto asserito la presenza appunto di brani tratti dal 2000 in poi, comprese canzoni provenienti dall’era di The Sickness/Believe che valgono da sole il prezzo del biglietto (o di I-Tunes se preferite) ovvero “A Welcome Burden”, “God Of The Mind” e “Dehumanized”. Raccolta consigliata solo a fans accaniti di Draiman e compagni.

 

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.