Music Attitude

Folkstone Il Confine

IlConfine

A solo un anno da Sgangogatt, i bergamaschi Folkstone tornano sulla scena con il full length “Il confine”, e lo fanno in modo più che convincente. Sono lontani i tempi degli esordi in cui le loro canzoni erano un tripudio di allegria, gli orobici hanno innescato un processo di crescita a partire dal loro secondo album “Damnati ad Metalla” e che ora, più che mai, fa vedere i suoi frutti.
A partire dai testi, che spaziano dal racconto delle gesta di un personaggio complicato realmente vissuto (“Simone Pianetti”) a riflessioni su vita e morte (su tutte “Frammenti”). Anche dal punto di vista melodico è un disco maturo, capace di alternare brani dal tiro micidiale quale l’estratto “Nebbie”  ad altri che invece mettono in primo piano un’inaspettata dolcezza,  come “Ombre di Silenzio”. Il tutto condito dalle cornamuse che, in entrambe le linee melodiche, si incastrano perfettamente con gli altri strumenti e con la voce di Lore.
Tirando le somme, “Il Confine” è un album ben fatto e potrebbe permettere consacrare i Folkstone come artisti di punta nella scena folk metal italiana.

Claudia Falzone


YouTube

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.