Gianluca Grignani Natura Umana

Abbiamo dovuto aspettare qualche anno di troppo, ma finalmente in “Natura Umana” ritroviamo sprazzi di quel Gianluca Grignani non stereotipato e scontato che avevamo imparato a conoscere nei due sottovalutatissimiLa Fabbrica di Plastica” e “Campi di Popcorn“, validi esempi di un alternative mainstream che non è mai cresciuto all’interno di una musica leggera italiana che stronca sul nascere tentativi di modernizzazione. Certo, i singoli pop “Un Ciao Dentro Un Addio” e qualche scontata soluzione della titletrack possono far svanire l’attenzione ma è proprio da “Sguardi” (terzo brano) in poi che il disco decolla sia in termini di testi e arrangiamenti. Un buon gusto vintage, chitarre che tornano a emergere e una batteria molto eighties per gli highlits di “Che Cosa Importa Se“, “Mondo Libero” e “Io Per Te“, fino alle buonissime “Finchè ti Dimentico” e “Le Scimmie Parlanti“, rock italiano come non se ne sentiva da tempo. Coraggioso, diretto e senza filtro.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.