Music Attitude

Suicidal Angels Bloodbath

suicidal angels bloodbath

I Suicidal Angels applicano in “Bloodbath” la legge del tupatupa, riportando paro paro la lezione che i primi Slayer e anche i Sepultura (anzi inizialmente i Nostri venivano accostati esclusivamente all’epoca Schizophren-iana anni ottanta di Max e soci) hanno scritto venticinque anni fa, inclusi riff, assoli (“Moshing Crew”) e pure gli incipit delle canzoni (l’inizio di “Morbid Intention To Kill” è “Black Magic” quasi trent’anni dopo). Sono arrivati al quarto disco e proseguono imperterriti nel loro percorso di tributo e omaggio a chi ha creato e sviluppato un certo tipo di thrash metal a suo tempo.
La produzione del cd, i pezzi e l’esecuzione sono tutti a prova di bomba, l’originalità sta altrove ma se cercate dieci canzoni dirette e anni ottanta giusto per divertirvi un’oretta “Bloodbath” saprà soddisfarvi a dovere.


YouTube

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.