Thrice – Major/Minor

Thrice Major Minor Recensione

Thrice Major Minor Recensione

Se c’è una cosa alla quale il gruppo statunitense ci ha abituato nel corso degli anni, questa è sicuramente l’arte del sapersi reinventare. Chi conosce bene i Thrice saprà senz’altro che ogni album si differenzia in modo netto dall’altro. L’ottavo disco, “Major/Minor”, continua la tradizione dei suoi predecessori. La formazione californiana ha fatto un sacco di strada e gli inizi post hardcore ormai sono solo un lontano ricordo. L’album, infatti, si può classificare a tutti gli effetti come un disco alternative rock. Ogni pezzo ha arrangiamenti dotati di mordente e la voce di Dustin Kensrue è la protagonista delle canzoni, tuttavia senza strafare. Anche nei momenti più rabbiosi, come ad esempio “Call It In The Air”, Kensrue canta con disperazione ma sempre in modo contenuto. Se non avete mai sentito parlare di questo gruppo, questa è l’occasione giusta per approfondire.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.