Music Attitude

Venezia La Culla

Venezia La Culla Recensione

Venezia La Culla Recensione

Il siculo Andrea Venezia ha avuto un passato punk-blues tra gli ’80 e i ’90. “La culla” è una raccolta delle migliori canzoni già pubblicate in “Dalle macerie” nel 2009 e nuovo materiale nato dopo l’incontro con Donato Di Trapani (elettronica-timpani) e Roberto Conigliaro (batteria). Venezia appare lungo tutto il disco un songwriter disorientante, molto teatrale a declinare il timbro grigio di Capossela al servizio di canzoni sottili e minimaliste. Una voce affascinante che mette in versi i mali della propria anima, in maniera semplice fino dalla copertina: un viso con mani scavate nel buio, una musica seminale, il blues. Scarno ed ombroso, gioca al bluesman maledetto e si contorce tra Tom Waits, Bad Seeds, con tanto di armonica protagonista, arrivando anche dalle parti del proto-punk.

Luca Freddi


YouTube

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.