Music Attitude

You Me At Six Sinners Never Sleep

you me at six sinners never sleep recensione

Dopo i grossi punti interrogativi di “Hold Me Down“, il secondo album uscito lo scorso anno, gli You Me At Six si confermano la grande incompiuta dell’ondata alternativa (?) britannica con il nuovo “Sinners Never Sleep“. Un disco che non decolla, con brani che onestamente ci fanno apparire il combo di Josh Franceschi una band ormai smarrita. Neanche la tanto sbandierata collaborazione con Oli Sykes dei Bring Me The Horizon sull’anonima “Bite My Tongue“, secondo singolo, riesce a far cambiare la rotta ad un lavoro tutto fuorché interessante. Bocciati.

Nicola Lucchetta

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.