Music Attitude

Ministri – Tempi Bui

Tempi Bui – Bevo – Il Futuro E’ una Trappola – La Faccia di Briatore – Il Bel Canto – La Casa Brucia – Diritto al Tetto – Berlino 3 – E Se Poi Si Spegne Tutto – Vicenza (La Voglio Anch’io una base A) – Ballata del Lavoro Interinale

Tempi bui per i Ministri, rischiarati solo da case che bruciano “mentre la nonna si pettina” e sole accecante d’estate per avere la faccia come quella di Briatore. E’ un disco che parla chiaro questo, i testi tagliano a fette l’indifferenza e colpiscono lì dove fa più male, come nella punkeggiante “Bevo” sul problema dell’abuso alcolico, di cui peraltro si parla poco nel mondo del rock, o in “La casa brucia”, denuncia al qualunquismo che spesso porta a sconfiggere la noia bruciando la nonna o a spararle “come si fa coi cavalli”.
Non ci sono compromessi, i versi si susseguono in spirali sempre più profonde verso il fondo, pochi gli appigli, ma almeno non scorrono via come l’acqua e fanno pensare. Certo di questi tempi (bui appunto) sembra molto più facile fare un disco dove si denunciano le bassezze morali di un paese a scatafascio, basta affacciarsi dalla finestra per accorgersene, però servono anche le parole giuste, e nella loro profonda immediatezza questa band centra il bersaglio. Massimo esempio di ciò è il sofferto urlo che si dipana in “Il bel canto”, vero centro fumante dell’album, oppure nella fuga sospirata di “Berlino 3”.

Musicalmente i Ministri ricordano il miglior Max Gazzè, vedi “Ballata del lavoro interinale”, e a tratti i Verdena e Tiromancino (“Il Futuro E’ una trappola”), tuttavia la proposta musicale è molto variegata: c’è spazio per il pop di “La Faccia di Briatore” e per il metal alla System of a down in “Vicenza (La Voglio Anch’io una base A)”. Non entusiasma invece il singolo “Tempi bui”, che sa di “già sentito”.

Tirando le somme il lavoro riesce con immediatezza e introspezione sonora a creare un veicolo sottile per suggerire scomode verità, troppo spesso ignorate o occultate. Queste sono tanto fastidiose che quasi non vorresti averle ascoltate… per non alimentare scomodi dubbi forse è meglio mettere su l’ultimo cd di Robbie Williams…

Renato Ferreri

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.