Music Attitude

Iron Maiden – The Final Frontier

Era sembrato già chiaro dopo il preascolto che i Maiden questa volta avevano fatto sul serio. Senza necessità di soddisfare i fans, con la sola prerogativa di suonare ciò che sentivano maggiormente appropriato per il quindicesimo disco, hanno confezionato quello che è presumibilmente il loro lavoro meno immediato (e tra i più ambiziosi) di sempre.
Idealmente diviso a metà, con i brani più “diretti” nella prima parte e quelli più dilatati, sperimentali e imprevedibili nella seconda, “The Final Frontier” farà discutere e dividerà come sempre accade le fazioni di ascoltatori. Tuttavia non saranno più accettate le critiche standard mosse dai detrattori a tutti i dischi post-reunion datata 1999: ritornelli ripetuti a oltranza, mancanza di creatività, ripetitività e ritmi eccessivamente lenti. Tutti questi sono elementi assenti da “The Final Frontier”.
Soprassedendo sulle intro arpeggiate presenti e oramai inevitabili, siamo di fronte a un disco pienissimo di spunti e ricco di strutture chitarristiche e assoli di qualità, di ritmi diversi che cambiano spesso all’interno di un unico brano, di atmosfere e rimandi storici a “Somewhere In Time” e “7th Son…” che a un orecchio attento non sfuggiranno sin dai primi ascolti. Certo, titletrack, “El Dorado”, “Coming Home” non aiutano a pensare positivo in apertura, “Mother Of Mercy” che avevamo snobbato in sede di pre listening invece guadagna dei punti e “The Alchemist” si fa apprezzare…tuttavia la parte forte e che giustifica da sola l’acquisto del cd è quella che prende il via con “Isle Of Avalon” e termina con l’imponente “When The Wild Wind Blows”, cinque tra le più clamorose canzoni che i Maiden abbiano mai composto da vent’anni a questa parte.

A voi ascolto, sentenze e polemiche, la certezza è una sola: i Maiden dopo oltre trent’anni di carriera sono ancora capaci di sorprendere e hanno ancora voglia di rischiare. Un album riuscito, che crescerà con gli ascolti e che si colloca al di sopra delle release sfornate fino ad ora dagli Iron in formazione a tre chitarre. Chapeau.

 

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.