[Post Rock] Il Teatro Degli Orrori – Dell’Impero Delle Tenebre (2007)


Vita Mia – Dio Mio – E lei venne – Compagna Teresa – L’impero delle tenebre – Scende la notte – Carrarmatorock! – Il turbamento della gelosia – Lezione di musica – Canzone di Tom – Maria Maddalena

www.ilteatrodegliorrori.com
www.treallegriragazzimorti.it/tempesta.html

“Il teatro degli orrori” è un gruppo nuovo solo all’apparenza, in realtà vanta tra i componenti parte dei One Dimensional Man (Pierpaolo Capovilla, Francesco Valente insieme all’ex Giulio Favero) e dei Super Elastic Bubble Plastic, con Gionata Mirai a farne le veci.
Come già suggerisce il nome scelto, durante l’ascolto del disco la sensazione preponderante è proprio quella di trovarsi nel mezzo di una pièce d’avanspettacolo, con Capovilla nelle vesti di gran cerimoniere. La comicità è però drammatica, figlia della tragedia quale è la vita, le risate sono amare e diventano un momento di riflessione più che di distensione. Capovilla non canta quasi, recita, urla, si dispera, ma è la punta dell’iceberg, perché sotto c’è una base che lo sostiene, lo segue in tutti i cambiamenti, soffre e gioisce con lui, una spalla perfetta. Musicalmente i riferimenti sono ben noti, dai Jesus Lizard ai Melvins passando per i Birthday Party, ma è proprio la scelta dell’italiano a dare una marcia in più ai brani, per una volta.
Un carrarmato di rock, per noi.

L.N.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.