[Thrash Metal] Onslaught – Killing Peace (2007)


Burn – Killing Peace – Destroyer of Worlds – Pain – A Prayer for the Dead – Tested to Destruction – Twisted Jesus – Planting Seeds of Hate – Shock & Awe

http://www.onslaughtfromhell.com/
http://www.candlelightrecords.co.uk/

Arriviamo tardi su questi, benché il loro disco giri da mesi nei nostri lettori…nostri…nel mio e in quello del capo credo. Male per gli altri, perché questo è, a parere di chi scrive, il miglior disco thrash dell’anno 2007. Non ci sono nomi storici che tengano, benché Destruction e Overkill si siano difesi bene. Difficile pensare a una quarantina di minuti tirati e densi come questi messi in piedi dai redivivi Onslaught. Per capire il disco totale a cui siamo di fronte, basta sentirsi opener e “Shock And Awe”, pezzo conclusivo. In mezzo ci sono altre sfuriate, mid-tempos e brani tirati come tradizione vuole.
Difficilmente le reunion portano frutti così appetitosi (benché parlando di thrash avrei dovuto usare termini meno banali), se cercate un disco davvero old-style che suoni comunque attuale, senza essere una rielaborazione moderna di brani datati, avete trovato il regalo di Natale perfetto per il marcione sbevazzaro che è ancora in voi. Pogo a manovella.

P.N.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.