Robert Wilson (Press Conference)

6 dicembre 2007

 

 

L’Italia, nella città di Milano avrà ancora l’onore di ospitare la nuova opera di Robert Wilson, amatissimo dal pubblico italiano e da quello milanese in particolare.
La rappresentazione, di scena dall’11 al 16 dicembre al teatro Arcimboldi, è intitolata “The Temptation Of St. Anthony” e, per la realizzazione, Wilson si è avvalso della collaborazione eccellente di Bernice Johnson Reagon, compositrice e studiosa della cultura afroamericana e della Change Performings Arts per la produzione.
Si tratta senza dubbio di una di quelle proposte da cui non si può prescindere, visto lo spessore dell’artista in questione e visto che la sua messa in scena ha registrato il tutto esaurito in tutti i teatri del mondo. Come da tradizione il nuovo spettacolo rappresenterà la consueta particolarissima fusione di testo, movimento, danza, design, scultura e musica.

Utilizzando il celebre testo di Gustave Flaubert come mero pretesto, Wilson intende proporre la suggestione della realtà afroamericana creando uno spettacolo musicale entusiasmante ed originale, condito da un repertorio musicale che mischia spirituals, blues, inni, gospels, jazz, hip hop e rock.
In questo senso è andata anche la scelta del cast, interamente composto da cantanti e ballerini afroamericani: Daniel Dodd Ellis interpreta il ruolo di Sant’Antonio, mentre la celebre Helga Davis sarà Ilarione; il tutto supportato da un ensemble vocale di 14 performers e accompagnati dal vivo da una band diretta da Toshi Reagon.
La storia del Santo viene offerta con una nuova chiave di lettura: partendo dalla lotta spirituale dell’eremita la vicenda finisce per diventare simbolo dell’agitazione religiosa del XXI secolo. Insomma, uno spettacolo da non perdere che parte da un evento lontano nel tempo, ma che approda a temi di strettissima attualità e di grande interesse.

L.G.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.