Te Quiero Euridice, “shhh” presenta il nuovo lavoro del duo in un’atmosfera intima

Abbiamo incontrato i Te Quiero Euridice in occasione dell’uscita del nuovo singolo “Shhh” un’anticipazione di quello che sarà il loro album d’esordio. È un brano che racconta di come ci si sente quando le emozioni prendono il sopravvento e ci si innamora. C’è la gioia e la paura di esporsi e in questa canzone se ne parla senza troppe metafore. Vanno dritti al punto con parole semplici – “Non può esistere musica senza il silenzio. “Shhh” è nata così, in un’atmosfera intima, privata, dove si scoprono e si dicono le cose più importanti. Il rumore che fa una storia d’amore, le piccole grandi paure dei nostri primi vent’anni e tanta voglia di risposte dalla vita. Da qui abbiamo deciso di partire, e di farlo in silenzio, che è forse l’unico modo per riuscire ad ascoltarsi davvero.”
Loro sono Pietro Malacarne e Elena Brianzi e formano questo duo che nel 2018 si è fatto conoscere, finendo in Viral 50 su Spotify con il loro primo singolo “I Miei Polsi”.

In attesa del loro album in uscita nel 2021 e prodotto da Simone Sproccati gli abbiamo rivolto qualche domanda.

Ho avuto la possibilità di ascoltare il vostro brano “Shhh”, canzone, che sono certa troverà velocemente un posto nel cuore degli amanti del genere. Di cosa si parla nel brano?

Grazie! Parla dell’inizio di una storia d’amore, però una di quelle un po’ segrete, di cui all’inizio non si può parlare. Gira un po’ attorno all’idea di zittire il cuore, per non perdere il controllo, senza però riuscirci ovviamente.

 

Quali sono i vostri progetti dopo l’uscita del vostro singolo?

Il progetto è di far uscire tante altre canzoni nei prossimi mesi, e nel frattempo di scriverne ancora. Poi il sogno sarebbe riuscire, nonostante tutto, a suonarle dal vivo quest’estate… sarebbe molto fico.

 

L’amore che tutto muove, quanto influisce sulla vostra musica?

Non è tanto l’amore in sé il nostro problema, quanto tutto quello che c’è intorno. Avere vent’anni è bello, ma è anche molto complicato… le nostre canzoni, con più onestà e leggerezza possibile, parlano di questo.
C’è qualche artista in particolare con il quale vi piacerebbe condividere il palco in futuro?

Ci sono diversi artisti che stimiamo nel panorama musicale italiano in questo momento, ma se dovessimo sceglierne uno sarebbe sicuramente Nuvolari, un artista che come noi viene da Piacenza ed oltre ad essere bravissimo è anche nostro amico.

 

Domanda scontata, da dove arriva il vostro nome?

Orfeo canta per la sua Euridice, noi ci proviamo!