daria huber

Daria Huber, Viaggi della Mente e viaggi nella mente

Il nuovo singolo della giovane cantante Daria Huber, Viaggi della Mente, è disponibile in streaming dal 12 febbraio. Si tratta di una sognante fuga dalla monotonia e dalla routine, elementi ormai soffocanti da un anno a questa parte, dove l’artista cerca di creare uno scenario immaginario per rifugiarsi dalle preoccupazioni dell’ordinario e per incontrare i propri gusti e desideri.
Il singolo si adagia su una strumentale pop leggera nata dal fruttuoso lavoro di collaborazione tra la giovane cantante napoletana e diversi produttori, per poi affidare la versione finale a Beppe Stanco.

Oltre alla fuga dal quotidiano Viaggi della Mente rappresenta anche un punto di svolta, o meglio, di reset quasi per Daria Huber, che sfrutta la sua ultima uscita per capire meglio se stessa, trovare nuove chiavi di lettura e nuovi punti di vista per leggere la realtà che la circonda. L’evoluzione è anche stilistica oltre che artistica: le composizioni più minimaliste e le cover sono state soppiantate da un accompagnamento più ricco e “pieno”.
Viaggi della Mente è dunque la nuova evoluzione di Daria Huber, che è pronta a riproporsi al pubblico in una nuova forma smagliante.

Tra l’esperienza durante il lockdown, la partecipazione ad X Factor, i suoi sogni e le sue nuove prospettive, ecco l’intervista a Daria Huber.

 

Dal 12 febbraio 2021 è disponibile in streaming il tuo terzo singolo, “Viaggi della Mente”. Un brano leggero ma non troppo. Di cosa parla il testo?

Il brano nasce durante il lockdown, un po’ per scappare dalla monotonia di tutti i giorni e un po’ per vedere, almeno con l’immaginazione, qualcosa di diverso dalle pareti della mia camera. Il testo parla, infatti, del creare, usando l’immaginazione, una nuova realtà che sia più adatta ai nostri gusti e alle nostre necessità, cosa che abbiamo cercato di rappresentare nel video, uscito qualche giorno fa. È un po’ un viaggio tra sogni e desideri.

La strumentale è più ricca rispetto a quella più spartana dei tuoi precedenti lavori. Quanto tempo ha richiesto la produzione?

La strumentale è frutto di mesi di lavoro, in diversi studio e con diversi produttori, alla ricerca di un sound che rappresentasse al 100% me ed il brano. Lavorare e quindi confrontarmi con più persone ed entrare per la prima volta in sale di incisione in cui hanno registrato i miei artisti preferiti è stata un’esperienza surreale e soprattutto molto formativa. La versione finale è stata realizzata da Beppe Stanco nel giro di un mese. È stato un lungo viaggio ma sono molto contenta del lavoro che abbiamo fatto. Leggere tutte le belle cose che vengono scritte ogni giorno sul brano e vedere il supporto del pubblico e delle radio mi rende davvero felice.

Sembra che il tuo cantato in “Viaggi della Mente”, molto sognante e quasi distratto a tratti, sia rivolto più a te stessa che al pubblico. La scrittura del singolo è stata in qualche modo terapeutica per te?

Scrivere canzoni è sempre un po’ terapeutico per me. Mi aiuta a comprendere meglio ciò che sento e la mia visione delle cose e mi concede di esprimermi senza filtri, cosa per me fondamentale. Questa canzone in particolare mi ha permesso di vedere le cose da nuove prospettive e mi ha dato anche una carica in più per inseguire i miei sogni.

Hai partecipato ad X-Factor 2020. L’evento ha influenzato la tua produzione artistica? Il tuo modo di vedere la musica o l’ambiente che la circonda?

X Factor è stata un’esperienza che mi ha sicuramente fatto crescere come persona e come artista. Ho avuto il privilegio di esibirmi per la prima volta su un grande palco in questo periodo difficile e sarò per sempre grata al programma per tutte le cose che mi ha insegnato. Partecipare al programma non ha però cambiato l’idea che ho per il mio progetto, che era a me già ben chiara prima di iscrivermi ai casting.

So che sul tuo canale YouTube hai anche realizzato diverse cover. Pensi di portarne altre nei tuoi futuri progetti?

Mi è sempre piaciuto analizzare il lavoro di altri artisti e portarlo successivamente nel mio mondo. In questo momento mi sto concentrando sulla mia musica però non escludo la possibilità di fare nuove cover in futuro.

A proposito di futuri progetti, l’uscita di Viaggi Mentali anticipa qualcosa di più grosso o si tratta di un episodio a sé stante?

L’uscita di Viaggi Della Mente è solo il primo capitolo di un lungo libro da leggere. Siamo solo all’inizio e non vedo l’ora di mostrare altre parti di me attraverso la mia musica. Ci saranno sicuramente tante novità!

Vuoi dire qualcosa ai tuoi ascoltatori?

Grazie per tutto il supporto e tutto l’amore che mi regalate ogni giorno. Vi voglio bene e restate sempre connessi!