ANGELO DURO, continua la sua protesta contro le capienze ridotte nei teatri

ANGELO DURO

Continua la sua protesta contro le capienze ridotte nei teatri

cacciato dalla chiesa porta il suo show al supermercato

Oggi con EMIS KILLA a LORENTEGGIO

Milano, 20 settembre 2021. Dopo essere stato cacciato dalla chiesa di Roma dove era entrato per protestare contro le limitazioni legate alle capienze dei teatri, il comico palermitano Angelo Duro è deciso a proseguire la sua protesta e questa volta ha deciso di esibirsi in un altro luogo dove non esistono limitazioni di capienza: il supermercato.

ANGELO DURO si è presentato poco fa, senza nessun preavviso, presso l’Esselunga di Lorenteggio a Milano e con il suo ospite, il rapper Emis Killa, ha intrattenuto tra gli scaffali i tanti clienti e il personale con un suo breve monologo.

Una irriverente e ironica protesta quella di ANGELO DURO che ha il chiaro intento di sensibilizzare le istituzioni affinché rispondano in merito alla domanda: “una volta che il pubblico si è vaccinato, perché non si possono aprire i teatri con capienza al 100%?”

ANGELO DURO ha spiegato con queste parole la sua protesta: “Mi hanno annullato e spostato ancora una volta le date nei teatri, per via delle restrizioni, ed ho pensato che nei supermercati, per fortuna, non limitano la capienza, e posso avere il pubblico al 100%. Oltretutto ho risparmiato pure sulla scenografia, avendo alle mie spalle un sacco di cibo a creare atmosfera”.

Per info www.friendsandpartners.it