Connect with us

Editoriali

Elliott Erwitt “Icons” – Bari 2023/24

Published

on

Elliott Erwitt “Icons” – Bari 2023/24

Bari – Dal 28 dicembre al 31 marzo 2024, il capoluogo pugliese ha il grandissimo onore di ospitare negli spazi espositivi del Teatro Margherita, la mostra fotografica che celebra uno dei più importanti fotografi del Novecento: Elliott Erwitt.
Ad un mese esatto dalla sua scomparsa avvenuta il 29 novembre scorso a 95 anni, parte da Bari il primo autentico tributo alla sua memoria, un omaggio fortemente sentito e un’occasione unica per immergersi totalmente in questa eredità inestimabile di bellezza e poesia visiva.

La mostra, organizzata e promossa da Cime in collaborazione con Sudest57, curata da Biba Giacchetti che ha collaborato per 26 anni con il fotografo statunitense, e con il sostegno del Comune di Bari e della Regione Puglia, mira a prendere per mano gli spettatori e portarli ad affrontare un percorso fotografico intenso che racchiude la sua lunghissima carriera attraverso gli scatti più celebri: quelle da lui stesso predilette.

Noto per il suo sguardo poetico sulla vita quotidiana e per la sua capacità di trasformare l’attimo in opera d’arte, Erwitt ha lasciato un segno indelebile della Storia della fotografia.

“Icons” rappresenta il concentrato della genialità di Erwitt, uno spaccato della storia e del costume interpretati con la sua famosa ironia, una vena surreale e a volte potentemente romantica.
L’obiettivo di Erwitt ha spesso catturato momenti che si sono fatte strada nell’immaginario collettivo come vere e proprie “icone”.

Dal volto malizioso di Marilyn Monroe, al bacio sfiorato riflesso in uno specchietto, fino ad arrivare al delicato passo di danza tra le pozzanghere di una Parigi bagnata dalla pioggia, questi sono solo alcuni dei momenti catturati nel suo affascinante modo di vedere in bianco e nero il mondo.

Dai suoi famosi cani antropomorfi ai potenti della terra, dalle grandi star del cinema ai suoi bambini, il percorso espositivo spazia tra umanità, leggerezza e profondità.
Si incontrano i famosi ritratti di Marilyn, Che Guevara, di Kerouac, di Marlene Dietrich e fotografie che hanno fatto la storia, come quella del diverbio tra Nixon e Krusciov, le lacrime struggenti di Jackie Kennedy durante il funerale del marito, il grande match tra Frazier e Alì, così come le icone più amate dal pubblico per il loro trasporto romantico: tra questi, la famosissima “California Kiss” o quelle più intime e private come lo scatto che ritrae la sua primogenita neonata osservata dagli occhi amorevoli della madre.
Le fotografie di Erwitt si avvicinano allo spettatore con leggerezza, ma lasciano in esso tracce profonde di dialoghi silenziosi e di riflessione.
La parte finale del viaggio ci rivela con una sfilza di autoritratti, un’inedita prospettiva di Erwitt, la sua parte più irriverente e stravagante, il suo animo giocoso e spiccatamente autoironico.

Si potrebbe dire un’infinità su Elliott Erwitt, ma come ha sempre detto lui, le fotografie vanno guardate, non parlate e le sue fotografie hanno un impatto così forte sullo spettatore che parlano benissimo da sole.

E allora non vi resta altro che andare a visitare questa bellissima esposizione disponibile dal 28 dicembre a 31 marzo presso il Teatro Margherita di Bari.

Dettagli:
Elliott Erwitt
Location: Teatro Margherita – Piazza IV Novembre, Bari


Orari:
Da Lunedì a Giovedì: 10.00 – 21.00
Venerdì – Sabato: 10.00 – 22.00
Domenica: 10.00 – 21.00
(La biglietteria chiude 30 minuti prima)

Ticket:
TICKET INTERO: € 10,00
UNDER 30 | OVER 65: € 7,50
GIORNALISTI/E CON TESSERINO: € 7,50
GUIDE TURISTICHE CON TESSERINO: € 7,50
RIDOTTO INSEGNANTI: € 7,50
RAGAZZI (8-17 ANNI): € 5,00
SCUOLE: € 4,00
MERCOLEDÌ UNIVERSITARIO: € 6,00
RIDOTTO FAMIGLIA 1 (2 adulti + 2 ragazzi) : € 25,00
RIDOTTO FAMIGLIA 2 (1 adulto + 2 ragazzi) : € 15,00
GRUPPI: € 8,00 (min 15 persone, con prenotazione. Per ogni 15 visitatori, il 16º avrà un biglietto omaggio).
CATALOGO: € 29,00
INGRESSO GRATUITO: Persone con disabilità e loro accompagnatori. Bambini fino ai 7 anni. Giornalisti con tesserino in corso di validità che abbiano fatto richiesta di accredito stampa almeno 48h prima tramite una mail all’indirizzo [email protected] con i dati necessari: nome e cognome, testata, e-mail. L’accredito necessita di una conferma da parte dello staff e non è valido nelle giornate del sabato, della domenica e dei festivi.

Articolo e foto a cura di Federica Signorile

Continue Reading

DISCHI