Connect with us

Comunicati stampa

MARCUS KING – Una data in Italia ad ottobre

Published

on


Marcus King, il giovane e talentuoso artista statunitense, arriva in Italia con una data nel 2024: domenica 20 ottobre al Fabrique di Milano. Il musicista di Greenville ha inoltre annunciato oggi l’uscita del suo nuovo album prodotto da Rick Rubin, Mood Swings, in uscita il 5 aprile. Il suo tour mondiale da headliner che comprende la data italiana, prodotto da Live Nation, sarà a sostegno di questo nuovo album.

Mood Swings è il capolavoro di King, un’eclettica sinfonia del soul che è unicamente senza tempo e attuale. Attingendo ai momenti più bui è diventato un faro di speranza per King mentre lo creava, e sarà un rifugio per chiunque stia attraversando sfide simili nella propria vita.

In concomitanza con l’annuncio dell’album King ha pubblicato il brano che dà il titolo all’album, “Mood Swings”, l’introduzione perfetta a un album che ridefinirà qualsiasi idea su Marcus King.

La canzone è caratterizzata da un lento stomp di batteria elettronica e da una chitarra jazz, che lascia spazio alla voce soul di King. Condivide le sue paure più intime e si fa forza dell’essere completamente vulnerabile e onesto.

marcus king concerto milano

Il leggendario produttore Rick Rubin, che ha lavorato con chiunque, da Adele a Johnny Cash, è stato immediatamente attratto dal modo di suonare la chitarra, dalla voce singolare e dalla scrittura delle canzoni di King e, dopo aver assistito a una sua esibizione dal vivo, un giorno lo ha casualmente chiamato per proporgli l’idea di lavorare insieme.

King è un musicista di quarta generazione, nominato ai GRAMMY®, originario di Greenville, SC, che ha iniziato a suonare lac hitarra a 8 anni seguendo le orme del padre e del nonno chitarrista. Con migliaia di chilometri di strada come “The Marcus King Band”, si è affermato grazie a un’abilità esecutiva senza pari e a un dinamico spettacolo dal vivo.

Il suo debutto da solista, El Dorado, ha ottenuto una nomination ai GRAMMY® Award nella categoria “Best Americana Album”. Tra unconcerto e l’altro, si è esibito al fianco di Chris Stapleton, Greta Van Fleet e Nathanial Rateliff, oltre ad aver riempito i cartelloni dello Stagecoach e di altri festival con uno spettacolo sismico dopo l’altro.

Ha parlato apertamente delle sue sfide con la salute mentale nelle sue canzoni e nel corso della sua carriera, e ha lanciato diverse iniziative per la salute mentale, ultima delle quali una collaborazione con MusiCares per un’asta di chitarre.

Mood Swings ci porta in una direzione sonora molto diversa rispetto al suo considerevole catalogo di album in studio. Combina elementi diversi come il pop moderno, l’R&B, l’hip hop degli anni ’80. Il rock classico guidato dal pianoforte e la produzione calda e la strumentazione sinfonica del soul, dell’R&B e del jazz dell’era classica.

Il brano “F*ck My Life Up Again”, pubblicato in precedenza, è un notevole distacco dal rock da stadio con archi che si accentuano su un fumoso ritmo jazz, mentre la sua voce soul urla “Come f*ck my life up again, don’t deserve to live without pain”. Un assolo di chitarra “suonato al contrario” incanala una confusione stridente compensata dal gancio incrollabile. In “Hero”, il suo croon sale sopra la chitarra acustica verso un crescendo svolazzante.

La stessa nuda emozione definisce “Delilah”, dove il pop rock guidato dal pianoforte e brani innovativi come “Inglewood Motel (Halestorm)” sono un capolavoro di R&B alternativo. L’album si chiude con “Cadillac”, intrisa di soul psichedelico e sinfonico, una storia avvincente di desiderio scuri e idee suicide.

I biglietti saranno disponibili in anteprima per gli utenti My Live Nation dalle ore 10.00 di giovedì 15 febbraio. Per accedere alla presale basterà registrarsi gratuitamente su www.livenation.it. La vendita generale dei biglietti sarà aperta a partire dalle ore 10.00 di venerdì 16 febbraio su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e www.vivaticket.com.

DISCHI