Alice Cooper Welcome 2 My Nightmare: l’incubo si aggiorna

Alice Cooper welcome 2 my nightmare

Una delle icone rock assolute rientra sulle scene con il sequel di uno dei suoi lavori maggiormente apprezzati: “Welcome 2 My Nightmare”. Quello che è il 26esimo (!) album da studio di Alice Cooper, riserva sorprese, ospiti a non finire, e contiene quella inimitabile classe che mantiene Vincent Furnier sulla cresta dell’onda a 63 anni suonati.


Outune.net – Alice Cooper Welcome 2 My Nightmare on MUZU.TV

Senza la paura di cambiare o di sperimentare nuove soluzioni (come dichiarato nella clip sopra “Alice ha sempre cambiato e in 26 dischi non si è mai posto il problema di andare troppo in una direzione o in un’altra, l’importante è rimanere nel personaggio che può cantare canzoni epiche, pesanti, particolari e anche pezzi che potrebbero essere di Tom Waits senza alcun timore”) Alice Cooper si è affidato all’esperienza di Bob Ezrin per produrre l’incubo aggiornato al 2011: “Bob è una di quelle persone che sanno come portare il rock a un livello più alto e renderlo accettabile e fruibile da chiunque. Mi ha detto ‘ehi sono passati 35 anni da Welcome To My Nightmare, come sarebbe l’incubo di Alice al giorno d’oggi?’ Da lì ci siamo messi a lavorare e a scrivere pezzi…

Alice Cooper welcome 2 my nightmare

Il singolo di lancio “I’ll Bite Your Face Off” è puro istinto e arriva diretto all’ascoltatore: “Credo sia il perfetto singolo da tre minuti secchi, ha un ritornello perfetto che si impara subito, è un pezzo chiaramente ispirato e debitore dei Rolling Stones, ha gli elementi di pezzi loro come Brown Sugar e Honky Tonk Woman.”
Ovviamente il disco offre altri spunti interessanti, come la teatralissima e folkeggiante “Last Man On Earth” oppure l’istrionica “Disco Bloodbath Boogie Fever” (dove John 5 si dimostra uno dei chitarristi più interessanti dell’ultima decade) dal finale inarrestabile, o ancora la sferragliante “A Runaway Train” e la ultra vintage “Ghouls Gone Wild” con tanto di rimandi ai Beach Boys, senza citare il featuring di Ke$ha in “What Baby Wants”.
Un album da scoprire che conferma l’ottimo stato di salute di Alice Cooper. Tra meno di un mese il Nostro sarà in Italia per tre appuntamenti: 12 ottobre Roma, Atlantico, 13 ottobre Padova, Gran Teatro Geox, 14 ottobre Trezzo sull’Adda (MI), Live Club.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.