Music Attitude

Compleanno Bruce Dickinson, 10 video per fargli la festa

bruce-dickinson-compleanno-2016

bruce-dickinson-compleanno-2016

Tanti auguri Bruce Dickinson! Oggi è il compleanno del cantante degli Iron Maiden, nato nel 1958 in Inghilterra. Fargli la festa dedicandogli video di una delle band più importanti della storia dell’heavy metal però sarebbe scontato. Anche perchè lo faranno quasi tutti. Ergo vi presentiamo una selezione video di quelle TOP, in cui il Nostro è impegnato in canzoni soliste o insieme ad altre leggende musicali. Ok, va bene, qualcosa dei Maiden c’è lo stesso. Ma è qualcosa di ricercato e poco noto.

Tears of the Dragon
Era il 1994, Bruce era uscito dai Maiden e aveva pubblicato un secondo album solista (Balls To Picasso) che aveva degli alti e bassi. Questa è con ogni probabilità la sua canzone più famosa da solista. E mannaggia a lui, dio solo sa quanto ha squassato l’anima agli adolescenti dell’epoca (sottoscritto incluso ovviamente). Alla faccia del “Negli anni novanta la sua voce era indecente” che gira tra i fan degli Iron che conoscono solo Fear Of The Dark.

Accident Of Birth
Canzone incredibile contenuta nel disco omonimo del 1997. Inoltre si rivede anche Adrian Smith. In quegli anni i Maiden si giostravano tra Virus e Virtual XI. Lui suonava sta roba. Ah però.

Man Of Sorrows
Altro lentone devastante. Più scontato del Dragone okkei, ma signori che pezzo…

Bring Your Daughter To The Slaughter (Dive Dive Live 1990)
Qui era ancora negli Iron, e insieme a lui c’era Janick Gers, che prese all’epoca il posto di Adrian Smith sempre nei Maiden. Ma questa canzone suonata così ha un tiro disumano. Non per niente Steve Harris pensò bene di metterla in No Prayer For The Dying (lavoro grandioso e sottovalutatissimo, tra l’altro)

The One You Love To Hate
Quando il Metal God era fuori dai Priest, incise un paio di dischi solisti clamorosi. Tanto per non farsi mancar nulla, suonò live questo pezzo cantandolo dal vivo insieme a due altri singer esagerati del genere. La versione originale è contenuta in Resurrection (2000) e già lì sopra appariva Bruce fresco di rientro negli Iron e di pubblicazione di Brave New World.

Revelations
Ascoltate e basta.

Black Night (Sunflower Superjam 2012)
Idem come sopra.

Iron Maiden + Death of Bruce Dickinson
Preso da Raising Hell del 1993, è tipo l’ultimo show di Bruce con la band. Simon Drake alla fine mette in scena la sua morte. Pacchianata incredibile. Ma quel concerto lì non fu niente male tutto sommato.

Iron Maiden Bruce Dickinson’s First Concert Italy 1981
Casi della vita. Finita l’era DiAnno, Bruce arriva nei Maiden giusto in tempo per un concerto. In Italia. Canta Purgatory in modo imbarazzante vero. Ma questo rimane comunque un documento storico.

Samson – Biceps Of Steel
Prima dei Maiden, Dickinson era Bruce Bruce e cantava qui. Fatevi una cultura e rideteci anche sopra.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.