Music Attitude

Concerti Italia 2018, torneranno Foo Fighters e Muse?

concerti-italia-2018-rock-mondiali

Ogni anno questo pezzo lo copiano tutti. E fanno anche bene perchè ci becchiamo al 70% ogni volta, a star bassi anche. Nel 2017 dopo quattro giorni dalla pubblicazione il nostro toto-live veniva praticamente copiato da vari siti. Di lì a poco lo ripresero anche testate online più grosse. Detto questo, il motivo per il quale andiamo online sempre prima è proprio questo. Vogliamo goderci giusto per qualche giorno la libidine di essere i primi a sparare le nostre previsioni su ciò che ci aspetta nel 2018. Considerando anche che questo 2017 ci ha già regalato tanti di quei momenti indimenticabili da riempirci pagine e pagine.

I mondiali di calcio russi si svolgeranno dal 14 giugno al 15 luglio 2018, qualcosa di cui le agenzie concerti terranno pesantemente conto. Anche se, ricordiamolo, i mondiali 2014 coincisero con un anno di live paragonabile per figaggine a quello attualmente in corso. Quindi non è detto che questa sia una concomitanza negativa.

Partiamo con le scommesse, ricordando per il quarto (o quinto?) anno consecutivo che si tratta di ragionamenti, non di certezze ovviamente, e che ovviamente si parla di eventi giganti e raduni di decine di migliaia di spettatori. Non abbiamo certo la pretesa di indovinare tutti i tour importanti che ci saranno il prossimo anno.

Per una volta ci giochiamo subito la triade classica che ogni appassionato di rock uscito dopo i Novanta sogna di vedere: Foo Fighters, Muse e Pearl Jam. Grohl e compagni pubblicano il disco nuovo a settembre, il tour è matematico così come lo sono le date in Italia. Si tratta solo di aspettare e vedere se sarà open air oppure al chiuso. Ma questi tornano al 100%. Quota 1,01.

I Muse in America girano insieme ai Thirty Seconds To Mars (altro nome su cui metteremmo un cinquantello se dovessimo scommettere sul loro ritorno in concerto in Italia). L’indoor lo hanno già fatto ergo un tour negli stadi/festival europei è un’eventualità più che probabile. Quota 2,50

I Pearl Jam devono tornare negli stadi dal 2014. Vedder in Italia ha fatto una data colossale a Firenze, la voglia di venire con la full band non può che essere immensa. Forse ci siamo davvero a sto giro. Sempre che i Nostri non tirino fuori un disco nuovo e allora i tempi si allungherebbero parecchio… Quota 7,50

Molte speculazioni su un’ulteriore tranche europea del loro Not In This Lifetime Tour riguarda i Guns N’ Roses (Quota 3,00). Axl e compagni sono stati protagonisti dell’evento live dell’anno, o per lo meno quello che ha sfasciato ogni numero in termini di visite, reach social e ascolto online per quanto riguarda le coverage organizzate dai media competenti. Chissà se Angus Young non abbia in mente di lanciare la sfida all’amico (nonchè frontman della sua stessa band, fino a clamorosi ritorni di Brian Johnson che tra l’altro si è recentemente schiantato in pista a Silverstone senza farsi male fortunatamente) capendo in che moda possa rimettere in piedi gli AC/DC per un ultimo tour (Quota 9,00)…

Il signore nella foto in alto invece è James Hetfield, leader dei Metallica. Metallica che arriveranno in Italia a febbraio per tre palazzetti (che andranno sicuramente sold-out ergo muovete il culo se dovete comprare i biglietti). Ci riesce molto ma molto difficile pensare che non facciano i festival europei open-air tra giugno e luglio. Ma molto difficile. Tuttavia sono anche in tour continuo da un pezzo, quindi potrebbero anche fermarsi. Ma un giro ulteriore secondo noi lo faranno. (Quota 3,00)

Rimanendo nel metallo (anche se i puristi chiuderanno la pagina dopo questo nome), sicuramente gli Avenged Sevenfold devono qualcosa al pubblico italiano, visto che la data di febbraio 2017 è stata l’unica a saltare in tutto il loro tour europeo. Quota 3,00. Puntiamo forte anche su presenze estive di Nine Inch Nails (Quota 4,00) e Queens Of The Stone Age (Quota 2,50), mentre qualche ben informato dice che gli Iron Maiden potrebbero cominciare le celebrazioni dell’ultima parte della loro storia (Donington ’92) prima di rimettersi a scrivere un altro album di inediti. Quota 7,00. Infine il leggendario Ozzy potrebbe concedersi un giro nel Vecchio Continente insieme alla sua band solista. Difficile ma non impossibile. Quota 8,00.

Trascendendo i generi e parlando di sogni proibiti, azzardiamo pesantemente dicendo sia che tornerà Roger Waters (per lo meno in Europa, l’Italia si sta conquistando certamente la simpatia dell’ex Pink Floyd dopo aver vietato la vendita del suo nuovo disco!), sia che nel 2018 ricorrerà il cinquantennale di una band chiamata Led Zeppelin…Della serie ora o mai più insomma…Chissà! Quote a 9,00 per RW e oltre 40,00 tendente a infinito per gli Zep.

Chiusura destinata agli italiani. Non per cattiveria ovviamente, ma solo perchè siamo rockettari e in Italia a parte Vasco e i Litfiba parlare di rock è fuorimoda oramai. Nel 2018 ci aspettiamo parecchi ritorni grossi, tra questi sicuramente Cremonini e Jovanotti faranno cose grosse, ma è ancora presto per ipotizzare se saranno stadi o palazzetti (o entrambi?). Quote per entrambi 1,01.
In conclusione possiamo pensare a una risposta di Ligabue a Modena Park, anche se forse è prematuro vista la vicinanza col mega evento da record messo in piedi da Vasco. Quota 7,00 per Liga, 10,00 per Vasco.

Concerti 2018 Italia, quote secondo #MA
Rockstar Internazionali
Foo Fighters – 1,01
Muse – 2,50
Thirty Seconds To Mars – 2,50
Pearl Jam – 7,50
Guns N’ Roses – 3,00
AC/DC – 9,00
Metallica – 3,00
Avenged Sevenfold – 3,00
NiN – 4,00
Qotsa – 2,50
Iron Maiden – 7,00
Ozzy Osbourne – 8,00
Roger Waters – 8,00
Led Zeppelin – 40,00

Artisti Italiani
Cremonini – 1,01
Jovanotti – 1,01
Ligabue – 7,00
Vasco – 10,00

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.