Le canzoni che mi hanno colpito nel mese di ottobre

lil-pump-selena-gomez-dj-snake-playlist

Nella mia testa sono convinto di ascoltare rap dalla mattina alla sera, ma spulciando il mio profilo di Spotify e in particolare pigiando su gli “artisti ascoltati recentemente” ho scoperto di sentire ben altro. Ecco il commento di tutte le robe belle e brutte che ho ascoltato e che mi hanno colpito nel mese di ottobre. Ci tengo a precisare che non me lo ha chiesto nessuno.

Lil Pump – Guggi Gang
Ammetto di averla scoperta in una delle tante Instagram Stories di Fedez. La forza di questa canzone è il non aver senso. Mumble rap fatto bene.

Selena Gomez feat. Marshmello – Wolves
Oggi come oggi fare un commento su una bella ragazza è peggio che camminare sulle uova. Quindi non dirò niente. Che alla fine è un po’ come averlo detto. Wolves comunque è simile a tutti i brani prodotti da Marshmello, ma è puro godimento. La voce di Selena Gomez è sottovalutata.

XXXTENTACION feat. Trippie Red – Fuck Love
Si legge ics ics ics tentasion. Già fa ridere così. Del suo ultimo EP ne ho già parlato qui. La musica di questo ragazzo è una droga.

DJ Snake – A Different Way
Nel ritornello cantato da Lauv non si capisce una mazza di quello che viene detto. Ed è proprio questo il bello. Un pezzo futuristico. Per il resto, la strumentale di Dj Snake è una garanzia.

Tove Lo – Disco Tits
Stai passando una brutta giornata? Lo stipendio non ti è ancora arrivato? La tua tipa ti ha mollato? Corri subito a vedere il video di questa canzone. 6 minuti piacevoli, che ti faranno dimenticare per un attimo tutti i problemi. Aldilà del video, il brano è bello.

Kelela – Onanon
Sul ‘webbe’ ne parlano tutti. Onanon secondo me è uno degli estratti più belli del suo Take Me Apart. Ringrazio il buon Jacopo per avermela fatta scoprire.

Post Malone – rockstar
Il primo posto della classifica di Spotify ormai è come se fosse casa sua. Post Malone non lo scopriamo di certo oggi. Hitmaker nato.

Kyle Dixon – Kids 

Stranger Things. Basta questo.

Capo Plaza – Giovane fuoriclasse
Questa carica un sacco in palestra, tra una serie e l’altra di panca piana. Per favore, non fate caso al testo.

Merk & Kremont – Sad Story
I due dj italiani sono super conosciuti all’estero. Qui un po’ meno, non hanno nemmeno una pagina wikipedia in italiano. Vogliamo rimediare al più presto? Hanno fatto la fortuna de Il Pagante. P.S. Uno dei due è il figlio del comico e illusionista Raul Cremona.

Ghemon – Dopo la medicina 

Una depressione sconfitta nel migliore dei modi. A mani basse il miglior brano del suo nuovo album “Mezzanotte”. C’è del sentimento.

Bea Miller – like that 

Appena ho letto la sua data di nascita, mi è partito uno “sti cazzi!” clamoroso. La ragazza statunitense è del 1999. Nonostante il nono posto ottenuto nella seconda edizione di X Factor Usa è ancora qui che combatte. Il suo è un pezzo – passatemi l’orribile termine – zuccheroso e che suona da Dio. La ragazza è una tosta.

Echosmith – Goodbye
Ve la ricordate Cool Kids? Dai, era in tutte le radio di questo mondo. I quattro fratelli della california tornano con un nuovo EP dal titolo “Inside a Dream”, e Goodbye è nettamente lo spot migliore. La voce di Sydney Sierota è deliziosa. Anche dal vivo. Lo dico perché ero uno dei pochi presenti al live del Tunnel di Milano nel maggio del 2015.

Steve Angello feat. Pusha T – Freedom
Credo di averla sentita la prima volta da Albertino su Radio Deejay. È un pezzo che spinge alla grande, non sarà di certo una hit da centomila passaggi radiofonici, ma a me frega zero. È in questa playlist perché spacca di brutto.

Zayn feat. Sia – Dusk Till Dawn 

Sì, Zayn è quello fighetto degli One Direction. È il fidanzato della modella Gigi Hadid e lo invidio parecchio. Avere la collaborazione di Sia è garanzia di successo. Dusk Till Dawn è nettamente uno dei migliori brani di questo autunno.

Marshmello feat. Khalid – Silence
Di Khalid ne parlavo già qui, ancora prima che Fedez usasse un suo brano a X Factor. Scusate la spocchia. Comunque, il pezzo che Marshmello gli ha confezionato si sposa perfettamente con la sua voce. Segnatevi il nome di Khalid perché piano piano arriverà anche qui.

Comments

comments

                                                
CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.